Impatto

Savona, incidente all’interno della galleria dell’Arsenale: soccorsi mobilitati fotogallery

L'episodio si è verificato intorno alle 13.40 in via Gramsci

Agg. 15.01.Grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza visionate dalle forze dell’ordine, è stato possibile ricostruire una prima dinamica dell’incidente. Secondo le informazioni disponibili, l’auto stava uscendo dal porto e si dirigeva verso la rotatoria quando, forse a causa dell’elevata velocità, la conducente  ha tentato una frenata improvvisa vedendo un tir, che viaggiava nella direzione corretta, mentre stava per entrare in porto. A quel punto, probabilmente a causa dell’asfalto bagnato, l’auto ha iniziato a zig-zagare, finendo sotto il tir e rimanendo infine bloccata tra il mezzo pesante e il muro della galleria. Fine degli aggiornamenti. 

Agg. 14.33. Secondo quanto riferito, la donna al volante dell’auto sarebbe cosciente ed è stata trasportata in codice giallo all’ospedale San Paolo di Savona. Il conducente del tir è rimasto lievemente ferito, ma le sue condizioni di salute sarebbero buone.  La dinamica esatta dell’incidente è attualmente al vaglio delle forze dell’ordine. La macchina coinvolta nell’incidente è stata completamente distrutta a seguito dell’impatto. In questi minuti sul posto sono intervenuti anche gli operai specializzati della Sea-s (Servizi Ecologici Ambientali di Savona) per il recupero dei rottami e l’assorbimento del gasolio caduto sull’asfalto attraverso la sepiolite.

Savona. Incidente nel primo pomeriggio a Savona, nei pressi della galleria dell’Arsenale.

La dinamica del sinistro è ancora da chiarire, ma secondo le prime informazioni l’impatto sarebbe avvenuto all’interno della galleria e avrebbe coinvolto un’auto (una Ford Ka) e un tir.

Sul posto, in via Gramsci, nei pressi della rotatoria che conduce al porto, stanno intervenendo i vigili del fuoco, l’automedica del 118 e i militi della Croce Bianca di Savona.

Aggiornamenti in corso.

 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.