Memoria

Pietra celebra l’80^ anniversario del bombardamento aereo del quartiere Aietta

Con i rintocchi delle campane di San Nicolò

bombardamento aietta

Pietra Ligure. In occasione dell’ottantesimo anniversario, Pietra Ligure ricorda il bombardamento aereo del quartiere Aietta che il 29 giugno 1944 rase al suolo il quartiere e nel quale persero la vita i pietresi Antonio Baracco, Luigi Pirovano, Domenico Morino, Eugenia Barone, Roberto Marongiu e un soldato tedesco.

“Domani, sabato 29 giugno, alle 18.15, l’amministrazione comunale onorerà le vittime con i rintocchi delle campane della Basilica di San Nicolò che, nell’ora esatta in cui 80 anni fa diciotto bombardieri americani, mancando i tre ponti sul Maremola, cancellarono l’Aietta. Suoneranno a lutto in loro memoria, dando un segno tangibile di quanto sia centrale per la nostra comunità il valore della pace e di quanto sia essenziale operare affinché non si perda la memoria della nostra storia locale e dei suoi avvenimenti più dolorosi e gravidi di conseguenze”, commentano il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi e l’assessore alla cultura Daniele Rembado.

“Ricordare la guerra per costruire la pace: fermandoci al suono mesto delle campane, sabato ricorderemo quell’evento terribile e, oggi più che mai, contribuiremo a rafforzare un messaggio di pace”, concludono il sindaco e l’assessore.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.