Richieste

Sicurezza, il circolo FdI di Alassio: “Crescenti preoccupazioni per l’ordine pubblico”

Il presidente del circolo locale e il responsabile del dipartimento legalità e sicurezza hanno scritto una lettera al sindaco di Alassio Marco Melgrati, al dirigente del commissariato della polizia di Stato, al Questore e al Prefetto di Savona

Alassio vista veduta generica dall'alto

Alassio. “Il Circolo di Fratelli d’Italia di Alassio, nel costante impegno per la sicurezza e il benessere della comunità, desidera portare all’attenzione dell’amministrazione comunale e delle autorità competenti le crescenti preoccupazioni riguardanti l’ordine pubblico, temi centrali che anche quest’estate, purtroppo, rischiano di diventare di rilevanza nazionale”. Lo hanno scritto il presidente del Circolo FDI Alassio  Massimo Marino e il responsabile del dipartimento legalità e sicurezza provinciale Dott. Alfio Sciuto in una lettera inviata al sindaco di Alassio Marco Melgrati, al dirigente del commissariato della polizia di Stato, al Questore e al Prefetto di Savona.

“Il tema della sicurezza – scrivono – ha spinto il Circolo ad organizzare, il 10 aprile scorso, un incontro preliminare che ha coinvolto le associazioni di categoria, al fine di avviare un dialogo politico e raccogliere istanze e suggerimenti. Alla riunione, presieduta dal Presidente Massimo Marino, hanno partecipato il responsabile provinciale del Dipartimento Legalità e Sicurezza, Alfio Sciuto, e l’Assessore ai settori del Commercio, Urbanistica, Edilizia privata, Affari legali, Patrimonio e Protezione Civile, Franca Giannotta. Tra le principali preoccupazioni emerse, vi è la possibilità concreta che il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Alassio venga trasferito ad Albenga, con ovvie ripercussioni per la cittadinanza. In merito a questo, le parti presenti sono state rassicurate sull’impegno dell’amministrazione affinché il Commissariato non venga spostato”.

“In vista delle prossime vacanze estive e delle situazioni di degrado che purtroppo si sono stratificate nel tempo nonostante gli sforzi delle Forze dell’Ordine, sono emerse una serie di proposte: un intervento più efficace e coordinato tra Polizia di Stato, Polizia Locale, Carabinieri e Guardia di Finanza, soprattutto negli orari notturni (01:00 – 5:00), momenti critici per la sicurezza della città; il mantenimento o l’incremento delle risorse umane dedicate alla sicurezza durante il periodo estivo; un maggiore investimento pubblico per il potenziamento della sicurezza notturna, coordinato con le Forze dell’Ordine; un miglioramento dell’illuminazione lungo la costa e l’installazione di telecamere per facilitare i controlli notturni; una maggiore attenzione alla sicurezza nei pressi del supermercato Carrefour durante le ore notturne, tramite sistemi di videosorveglianza; la costituzione di un tavolo di dialogo permanente con le associazioni di categoria locali per affrontare le tematiche legate alla sicurezza e un controllo congiunto delle spiagge per contrastare la vendita di merce contraffatta”.

“Inoltre, il Circolo ha presentato una formale richiesta di chiusura notturna della Stazione di Alassio a “RFI rete ferroviaria italiana”, al fine di prevenire assembramenti e attività illecite. Il Circolo di Fratelli d’Italia – Alassio, insieme al Dipartimento provinciale per la Legalità e la Sicurezza, conferma il proprio impegno per garantire un ambiente sicuro e vivibile per tutti i cittadini. Si auspica che le istituzioni adottino misure concrete per affrontare queste sfide e garantire un’estate tranquilla e sicura nel 2024″ concludono.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.