Più tempo

Rigassificatore, ci sarà tempo fino al 3 maggio per presentare le osservazioni: scadenza rimandata di 14 giorni

Proroga del ministero dell'ambiente, Quiliano aveva chiesto 60 giorni in più

Golar tundra rigassificatore

Savona/Vado Ligure. Il ministero ha rimandato di due settimane la scadenza per la presentazione delle osservazioni, inizialmente prevista per il 18 aprile.

Il Comune di Quiliano, dopo aver ricevuto il progetto modificato, aveva chiesto di avere due mesi di tempo per poter rispondere: “In un’ottica di leale collaborazione istituzionale e nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza, economicità, trasparenza, par condicio, buona fede e legittimo affidamento che devono ispirare l’azione di qualsiasi Pubblica Amministrazione, il Comune di Quiliano ha richiesto al Ministero di assegnare un termine non inferiore a sessanta giorni, per presentare osservazioni e pareri, invece dei quindici giorni attualmente previsti – aveva dichiarato Isetta -. La proroga di questo termine, infatti, consentirebbe a tutti gli Enti interessati dall’installazione dell’impianto di esaminare con la necessaria e dovuta attenzione tutte le numerosissime e sostanziali modifiche apportate al progetto originario, e quindi di formulare nell’ambito del presente procedimento di VIA osservazioni e/o pareri più esaustivi e puntuali circa la fattibilità dell’intervento”.

Il progetto modificato da Snam prevede, insieme ad altre variazioni, lo spostamento del Pde dalla località Gagliardi a Casina.

Sui tempi avevano sollevato la polemica anche i consiglieri regionali del Partito Democratico Davide Natale e Roberto Arboscello: “Come è possibile pretendere che i Comuni diano un parere, in maniera seria e responsabile, in 15 giorni, su un progetto composto da 600 documenti e migliaia di pagine”

Più informazioni
leggi anche
Golar tundra rigassificatore
Lettera
Rigassificatore, il commissario di Vado scrive al Ministero: “Modifiche sostanziali al progetto, serve nuova procedura di Via”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.