I migliori

Oli d’Italia 2024, Gambero Rosso incorona due aziende savonesi

Hanno ottenuto il massimo riconoscimento (Tre Foglie) l'azienda pietrese Olio Pedro con il Taggiotto e la finalese Domenico Ruffino con Pria Grossa. Nell'imperiese premiato Paolo Cassini con il suo Extremum Monocultivar, Belfiore nello Spezzino

olio extravergine di oliva

Liguria.  Il pregiato olio extravergine di oliva, simbolo della dieta mediterranea e dell’artigianato gastronomico italiano, viene celebrato nella 14ª edizione della Guida Oli d’Italia, presentata oggi al Sol&Agrifood di Verona, in collaborazione con Vinitaly. La guida, disponibile in italiano e inglese, offre una mappa dettagliata delle varietà di olive e degli oli presenti nel Paese, escludendo solo Valle d’Aosta e Friuli-Venezia Giulia, e raccontando le storie dei produttori che tramandano la tradizione dell’olio.

A spiccare nella 14esima edizione della prestigiosa guida, quattro aziende liguri, due delle quali in provincia di Savona. Si tratta, in particolare, dell’azienda pietrese Olio Pedro con il suo Taggiotto e la finalese Domenico Ruffino con Pria Grossa. Nell’imperiese premiato Paolo Cassini con il suo Extremum Monocultivar

“Ogni prodotto ha caratteristiche uniche”, commenta Stefano Polacchi, curatore della Guida, “e la nostra missione è guidare professionisti e consumatori nella scelta del miglior olio per i loro gusti e abbinamenti”. La Guida recensisce 389 aziende e 679 etichette, di cui 191 premiate con Tre Foglie e 34 con Stelle, il massimo riconoscimento. Polacchi sottolinea l’importanza di sostenere gli agricoltori italiani contro la concorrenza dei prodotti comunitari a basso prezzo.

Maurizio Bai, Vice Direttore Generale Commerciale Vicario di Banca Mps, sottolinea l’impegno della banca nel sostenere il settore agroalimentare italiano e la qualità dei prodotti del Paese.

La Guida include oli in cinque fasce di prezzo e fornisce informazioni su produttori di olive da mensa e aziende con servizi di ospitalità e ristorazione in campagna. Ogni olio è valutato anche per il suo profilo aromatico, per suggerire abbinamenti con cibi e ingredienti.

Le Stelle tra Liguria e Piemonte

La Guida evidenzia le eccellenze olivicole anche tra Piemonte e Liguria, con 9 aziende tra i migliori produttori italiani. Quattro di esse ottengono il massimo riconoscimento delle Tre Foglie:

  • Belfiore*, Castelnuovo Magra (SP), con il Monocultivar Razzola;
  • Paolo Cassini*, Isolabona (IM), con Extremum Monocultivar Taggiasca Bio;
  • Olio Pedro, Pietra Ligure (SV), con Taggiotto;
  • Domenico Ruffino*, Finale Ligure (SV), con Pria Grossa Monocultivar Colombaia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.