Indimenticabile

Millesimo, dopo la vittoria della Coppa Liguria il gruppo storico esulta ancora. Bove: ”Annata irripetibile, ce l’abbiamo fatta coronando un percorso decennale”

In seguito alla vittoria del campionato parola ad alcuni tra i giocatori simbolo del sodalizio giallorosso. Ferri: “Per 20 anni non ho mai cambiato casacca. Questo è stato il mio ultimo anno, sono felicissimo di poter concludere così il mio percorso”

Bove, Castiglia, Rovere, Ferri, Negro, Franco

Millesimo. Una gioia incontenibile culminata in un carosello di macchine festanti. È stato un rientro a Millesimo in grande stile quello a cui hanno dato vita Michelangelo Bove e compagni e non sarebbe potuto essere altrimenti: i giallorossi infatti, grazie allo 0-2 ad Ospedaletti, hanno conquistato la Promozione, campionato che in città mancava da 35 anni.

Dopo la vittoria della Coppa Liguria la squadra di mister Macchia è dunque riuscita a conquistare un prestigioso double e, proprio come accaduto in seguito alla conquista del titolo precedentemente citato, alcuni dei membri del gruppo storico della squadra (Daniele Rabellino, Lorenzo Franco, Michael Ferri, Michelangelo Bove, Fabrizio Negro e Giovanni Rovere) hanno commentato il traguardo raggiunto.

Il primo ad intervenire è stato proprio Michelangelo Bove, capitano del Millesimo: “Prima piangevamo, è difficile trasmettere a parole tutte le emozioni provate. Il nostro è un ciclo ultradecennale che oggi trova il suo massimo compimento. Dopo due vittorie in Seconda Categoria e la rifondazione della società oggi è il coronamento di un percorso, più felici di così non potremmo essere. Era un nostro piccolo sogno riportare il Millesimo in Promozione dopo 35 anni d’assenza e, compiendo tanti piccoli sacrifici, ce l’abbiamo fatta. Dedichiamo questo traguardo a tutto il paese, a tutti noi, a tutti i giocatori che ci sono stati prima di noi, alla società, al mister, a Edy Amendola che non c’è più e ai mister che abbiamo avuto. Siamo felici, abbiamo fatto la storia. Adesso speriamo in vista dell’anno prossimo di goderci una categoria che Millesimo merita”.

Successivamente a prendere la parola è stato Michael Ferri, il quale a sorpresa ha annunciato il suo addio alla squadra: “Questo come detto da Bove è il coronamento di un ciclo. Per me è un motivo di orgoglio, da 20 anni non ho mai cambiato casacca vivendo anche annate davvero negative. Questo è stato il mio ultimo anno, sono felicissimo di aver concluso in questo modo il mio percorso”.

Infine Bove ha concluso l’intervista ripercorrendo alcuni passaggi chiave della stagione: “Il mister (Fabio Macchia, ndr) ha portato entusiasmo e coinvolgimento. In rosa siamo 27 e tutti abbiamo avuto modo di partecipare in maniera attiva al raggiungimento del risultato. La gestione da parte sua è stata ottima, ci auguriamo possa rimanere anche l’anno prossimo. Prepara bene le partite, cerca di giocare palla a terra, non ha schemi fissi; è un allenatore moderno che merita al massimo questo risultato. Aveva già vinto con noi la Seconda Categoria nel 2014/2015, poi essendo un millesimese conta ancora di più. Dal gruppo vecchio al gruppo nuovo si è creata un’alchimia fantastica. È stata un’annata irripetibile per Millesimo e indimenticabile per ognuno di noi. So che è una frase fatta ma il percorso è stato forse ancora più bello del risultato, personalmente sono affezionatissimo a tutti i miei compagni”.

leggi anche
Millesimo promosso Comune
Il riconoscimento
Calcio, il Millesimo dopo 35 anni torna in Promozione: sabato 20 aprile i giallorossi saranno premiati dal sindaco Aldo Picalli
Piccardo e Villar
Sensazione unica
Millesimo, Piccardo e Villar celebrano la Promozione: “Soddisfazione incredibile, la nostra forza si è vista nei risultati”
Macchia e Castello - Millesimo in Promozione
Double
Millesimo, che emozione la Promozione! Macchia e Castello: “Realizzato un sogno, diventati schiacciasassi con il lavoro”
Millesimo festa Promozione
Mostruosi
Super Millesimo! I giallorossi in Promozione senza sconti a nessuno: campioni e imbattuti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.