Only the best

La Top 11 di IVG SPORT: un bel “mix” di categorie, tandem offensivo futuribile

Quattro hanno vinto il campionato, gli altri sono a caccia dei playoff

Prima Categoria: Borgio vs Città di Savona

Una Top 11 molto varia questa settimana. Ideale per il “giochino” dell’immaginare la categoria di appartenenza di una squadra composta da giocatori presi da campionati con livelli diversi. Questa settimana, IVG Sport ha assistito ai due match di Serie D delle savonesi (Vado 2 – Vogherese 1 e Albenga 1 – Chisola 2), al match di Promozione tra San Francesco Loano e Quiliano&Valleggia (vittoria 2 a 0 dei padroni di casa che è valsa il campionato) e alla sfida di Prima Categoria Città di Savona 3 – Letimbro 1. Due match anche in Val Bormida, il 2 a 2 tra Dego e Pallare che ha consentito ai padroni di casa di vincere la Seconda Categoria e la vittoria 3 a 1 della Carcarese ai danni di una Sestrese in caduta libera. Il modulo scelto per “incastrare” i giocatori è il 3-5-2.

Tra i pali, il premio va a Gallo della San Francesco Loano. Più che per la partita di domenica scegliamo in merito alla stagione. Spesso la copertina va ad altri compagni in ruoli più in vista. Ma senza un portiere di livello è difficile vincere i campionati.

Difesa a tre. Al centro Galliani dell’Albenga. Il difensore arrivato nel mercato di riparazione ha disputato una partita maiuscola contro la seconda della classe. Una prova che si incastona in una bella partita disputata dalla formazione bianconera. Insieme a lui, Ivan Monticelli del Dego, una vera e propria colonna della squadra di mister Brignone. Capitano e presente in squadra fin dalla fondazione nel 2017. Gioca largo nella difesa a quattro ma adattiamo a braccetto Fancellu del Città di Savona. Il suo goal dopo pochi minuti ha spianato la strada ai biancoblù. Infaticabile sulla fascia, è da anni una delle certezze del calcio biancoblù.

Tre centrali di centrocampo. Una maglia va a Basso della San Francesco Loano. Uomo ovunque, sempre protagonista delle trame offensive ma decisivo anche in fase di rottura della manovra avversaria. Insieme a lui, Dodaro del Vado. Se con mister Mancini non era stato feeling, non si può dire la stessa cosa del centrocampista arrivato anch’egli dal meridione. Una certezza per i rossoblù domenica anche in goal. Completiamo il reparto con Pondaco del Savona: vero e proprio motorino del Vecchio Delfino. Giocate di qualità (ma anche senza il goal sarebbe in squadra) abbinate a tenacia e pressing in avanti.

I “quinti” (per i nostalgici “gli esterni”). Chiediamo un po’ di sacrificio a quelli che in un altro modulo sarebbero posizionati ad inventare sulla trequarti. Una casella viene occupata da Di Stefano dell’Albenga, sostanza e qualità condite da un grande assist per il goal di Tesio. Dall’altra parte, Brovida della Carcarese: MVP del successo sulla Sestrese che permette alla squadra di Ponte di nutrire ancora flebili speranze playoff.

Coppia d’attacco. Magari fra un paio di stagioni li vedremo insieme. Il capitano del Vado non ha disputato la sua miglior partita, ma Loreto Lo Bosco c’è sempre quando si tratta di goal decisivi. Ed è l’ennesimo ruggito del leone rossoblù a far sì che i playoff non siano un miraggio. Fa coppia con Totaro della San Francesco Loano, per il classe 2004 ennesimo goal, nella giornata più bella, con vista quota 20. Ora sono “solo” 19.

Generico aprile 2024

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.