Only the best

La Top 11 di IVG Sport: qualche adattamento per un reparto avanzato di qualità

Le scelte di questa settimana

Generico aprile 2024
Balla della San Francesco Loano

Questa settimana le partite a cui abbiamo assistito sono state Celle Varazze 0 – San Francesco Loano 0 (Promozione), Vadese 0 – Multedo 3 (Prima Categoria), Albissole 2 – Città di Savona 0 (Prima Categoria) e Ceriale 1 – Carcarese 1 (Promozione). Il modulo scelto è il 3-4-2-1, quello che sta provando Pirlo alla Sampdoria per citare un esempio noto dei professionisti.

Guardia dei pali affidata a Bova. Chi non ha assistito alla gara, considerando soltanto la sconfitta 2 a 0, potrebbe storcere il naso leggendo il suo nome. Se il Savona è rimasto a galla fino al 93’ (sfiorando anche la rete del pari per poi capitolare) gran parte del merito è suo: decisivo in più occasioni, ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un portiere di categoria superiore. A fine partita l’estremo difensore ha incassato anche i complimenti dell’avversario Nicolò Negro (anch’egli decisivo sulla punizione di Ferrara in pieno recupero).

La difesa a tre. Un posto per Tissone del Celle Varazze: tanta spinta sulla corsia di sinistra, compiendo una prestazione alla Theo Hernandez: con i suoi cross arrivano le occasioni più pericolose del Celle Varazze. Al centro, l’avversario Balla della San Francesco Loano, per lui calma e gesso in tutte le situazioni per un pareggio che consente di iniziare a togliere dal ghiaccio lo champagne. Terzo posto in questo scacchiere per Pasquino dell’Albissole: “C’è stato l’intervento di Negro ma secondo me l’intervento più difficile lo ha fatto Pasquino”. È attraverso le parole di mister Sarpero che è possibile misurare la prestazione della retroguardia biancazzurra: sempre puntuali e precisi, i due centrali ceramisti (Pasquino e Curci, ndr) hanno completamente disinnescato il reparto offensivo avversario. Sempre al posto giusto al momento giusto, il numero 4 dell’Albissole si è reso protagonista di una super chiusura che, visto il solo gol di vantaggio in quel momento, è stata celebrata quasi come un gol: provvidenziale.

Centrocampo a quattro ultraoffensivo. Maglia da titolare per Gagliardi dell’Albissole: più che centrocampista, tuttocampista. Scorrazza per il campo e, sia nella fase di possesso che in quella di recupero palla, la sua voglia e la sua grinta risultano fondamentali. Poi, spazio a Saracco del Celle Varazze, per la seconda volta nella nostra TOP 11: sfrutta l’arma dell’inserimento per spaventare la retroguardia della San Francesco Loano. Puntuale in area di rigore anche se un po’ impreciso sottoporta. Nel complesso, comunque, un’ottima prestazione. Reparto completato da Signori della Vadese: nell’ambito di una domenica super opaca da parte degli azzurrogranata, è uno dei pochi a distinguersi per qualità e intraprendenza pur non incidendo. Infine, adattiamo sull’esterno Mancini dell’Albissole: non comparso nel tabellino dei marcatori solo grazie agli interventi fantascientifici di Bova, è un giocatore di una qualità infinita che inventa traiettorie di passaggio per altri impossibili anche solo da immaginare. Ottimo e decisivo anche in fase di ripiegamento, mostra a tutti il perché Sarpero non vorrebbe mai privarsi di lui.

I due trequartisti. Bellicchi del Multedo è stato una vera e propria spina nel fianco della Vadese. Giocatore con tanti centimetri ma con la qualità di un brevilineo, svaria su tutto il fronte offensivo sfornando giocate di qualità e precise per tutta la gara. Insieme a lui, Auteri della San Francesco Loano: provoca il secondo giallo per Schirru, subendo l’ennesimo fallo della stagione. Nel recupero fa tremare la porta del Celle Varazze con un destro al volo sull’esterno della rete. Altra prestazione straordinaria del capitano rossoblù.

Il ruolo di punta centrale a Piu del Ceriale. Per la squadra di Brignoli un punto di prestigio contro la Carcarese. Non va in goal ma tiene sempre impegnata la retroguardia biancorossa.

Generico aprile 2024

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.