Speciale Elezioni

Restyling

Finale Ligure, il candidato sindaco Angelo Berlangieri: “Ecco il piano di riqualificazione dei tratti di lungomare”

"In questi anni interventi a Varigotti e Finalpia dall’esito insoddisfacente"

finale ligure lungomare

Finale Ligure. “I tratti di lungomare di Varigotti, Finalpia e Finalmarina hanno un’importanza strategica per la qualità della vita della nostra città e nel definirne la sua identità turistica: sono sempre stati un fiore all’occhiello di Finale, purtroppo sfiorito in questi anni nonostante alcuni interventi a Varigotti e Finalpia dall’esito insoddisfacente”.

Così il candidato sindaco Angelo Berlangieri lancia il suo programma di azione amministrativa per il restyling delle diverse porzioni di passeggiata finalese.

“La loro riqualificazione, fondata sui principi della qualità estetica, della valorizzazione del verde pubblico, dell’accessibilità e della fruibilità, sarà uno dei nostri impegni prioritari” precisa Berlangieri.

Ecco il piano di opere previsto:
– Il restyling del lungomare di Marina che deve tornare a essere ammirato come un giardino ornamentale dal fascino e dalla bellezza unica, orgoglio e vanto per la nostra città, dotato di un sistema d’illuminazione capace di valorizzarlo eliminando la sensazione di barriera della penombra che oggi si percepisce.
– Lo studio per migliorare il più possibile il recente intervento sul lungomare di Finalpia che non merita certo una pavimentazione con asfalto colorato e arredi tipo periferia urbana! Senza tralasciare il molo, più volte negli ultimi tempi oggetto di lavori alla fine di modesta qualità estetica.
– Restyling della passeggiata tra la foce dello Sciusa e il promontorio di Castelletto con particolare attenzione alla progettazione del verde pubblico.
– Soluzione definitiva dei problemi da mareggiata della passeggiata tra Castelletto Capo San Donato, rialzandola per evitare che il mare puntualmente ogni anno la danneggi e che resti, come lo è oggi, agli esordi di un’altra stagione turistica d’impraticabilità, interrotta con il rischio per le persone di dover utilizzare l’Aurelia per superare i tratti chiusi.
– Realizzazione della passeggiata tra il porto e Varigotti, raccordandola con gli interventi di messa in sicurezza dell’Aurelia programmati da Anas, con particolare attenzione, oltre alla sua funzionalità e sicurezza, alla progettazione dell’accessibilità, del verde pubblico, della bellezza estetica e dell’illuminazione.
– Completamento dell’incompiuta di Varigotti studiando soluzioni migliorative di restyling e di riprogettazione del verde pubblico che includano anche il tratto da poco “rinnovato”, che appare del tutto inadeguato per la reputazione e il fascino di una delle perle del turismo rivierasco.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.