Idea

Ecco “Musica: inclusione e partecipazione”, il progetto per creare un’orchestra giovanile al liceo Chiabrera Martini

La presentazione mercoledì 17 aprile alle 18 presso l’aula magna del liceo

liceo Chiabrera Martini di Savona

Savona. Mercoledì 17 aprile Zonta Club Savona, in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Savona, presenta un evento dedicato alla musica e alla formazione giovanile nel contesto didattico cittadino. Appuntamento alle 18 presso l’aula magna del liceo Chiabrera Martini, in via Manzoni a Savona.

L’iniziativa sostenuta da Regione Liguria e Fondazione De Mari include la presentazione del progetto per la creazione di un’orchestra giovanile, ideata dall’Accademia Musicale di Savona in sinergia con il Liceo Chiabrera-Martini, e l’assegnazione di borse di studio per i giovani talenti. Grazie all’impegno di Zonta Club Savona, tre opere, due in ceramica e una pittorica, realizzate dagli artisti Paolo Pastorino, Claudio Carrieri e Monica Porro, saranno donate a tre diversi partecipanti in seguito a un’estrazione di beneficenza. La serata sarà arricchita dall’intermezzo del violinista Francesco Pollero, alle 18.30, seguita alle 19 da un aperitivo per tutti i partecipanti.

Claudio Gilio, presidente e direttore artistico dell’Accademia musicale Ferrato-Cilea e dell’Orchestra Sinfonica di Savona sottolinea che “la musica è un’esperienza significativa di sviluppo che accresce la competenza, la formazione del sé, la partecipazione e l’apprendimento degli allievi con qualsiasi tipologia di bisogno educativo speciale e rende maggiormente accogliente l’intera comunità. Il linguaggio universale della musica riesce a superare ogni tipo di barriera fisica, psicologica o le differenze per la diversa provenienza delle persone con tradizioni e lingue diverse tra loro. L’obiettivo è riuscire a realizzare un’orchestra giovanile con elementi che vengano avviati dai diversi Istituti scolastici in rete con il liceo Chiabrera Martini al momento nel comprensorio savonese, ma il progetto vorrebbe estendersi su tutta la Liguria, dove peraltro già opera la nostra Orchestra soprattutto con il progetto Voxonus relativo alla ricerca, lo studio ed alla riproduzione della musica antica”.

“Come Regione Liguria stiamo investendo risorse senza precedenti in ambito formativo – sottolinea l’assessore regionale Marco Scajola –. Sosteniamo convintamente questo progetto che pone la musica come strumento per la crescita e formazione dei nostri ragazzi. Realizzare un’orchestra giovanile ed estendere questa iniziativa a diverse scuole in tutta la Liguria è certamente lodevole e si inserisce alla perfezione nelle politiche di affiancamento all’attività didattica tra i banchi che da anni supportiamo”.

Aggiunge Anna Cossetta, direttrice della Fondazione De Mari: “La musica è uno strumento potentissimo di inclusione sociale e questo progetto ne è un esempio illuminato. Avvicinare i giovani alla musica trasformandola in un’esperienza formativa e potenzialmente significativa per il loro futuro, è una sfida che la Fondazione De Mari ha colto con grande entusiasmo. Un sincero ringraziamento va all’Orchestra Sinfonica di Savona e all’instancabile lavoro con la comunità savonese: questo progetto mette al centro i ragazzi che desiderano trasformare il mondo attraverso lo studio e l’espressione artistica orchestrale. Un metodo scientificamente solido che li aiuterà a conoscere un linguaggio presente in tutte le culture, capace di abbattere le barriere, e che consentirà loro di imparare a lavorare insieme e a fornire reali opportunità professionali”.

L’evento è aperto a tutti e la partecipazione gratuita.
Per informazioni e prenotazioni, contattare il 3406172142 o scrivere a info@orchestrasavona.it.

Il progetto

Questa iniziativa diffusa intende far avvicinare i giovani alla musica in maniera libera, gratuita, superando disparità e barriere, e dando la possibilità agli studenti dai 6 ai 18 anni di muoversi come un corpo unico e collettivo. La musica può regalare autostima negli anni della crescita, così come consapevolezza e libertà nell’esprimere le proprie potenzialità. Sono queste le finalità del progetto “Musica: inclusione e partecipazione” sviluppato dall’Accademia musicale Ferrato Cilea e Orchestra Sinfonica di Savona, presieduta da Claudio Gilio che è anche il direttore artistico dell’Orchestra sinfonica di Savona, in collaborazione con le scuole per sensibilizzare alla tematica fondamentale dell’inclusione. Le influenze del progetto arrivano da lontano, da “El Sistema”, un modello didattico musicale ideato e promosso in Venezuela da José Antonio Abreu, che valorizza l’educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini di tutti i ceti sociali. Savona accoglie questa sfida e rilancia la necessità di sostenere i giovani in un sistema-scuola che può e deve accompagnare gli studi musicali anche con borse di studio. L’idea è stata accolta con entusiasmo dal Liceo Chiabrera-Martini, che ha inserito questo progetto nelle iniziative volte a combattere la dispersione scolastica, e da Zonta Club Savona e vanta il fondamentale sostegno della Fondazione De Mari e della Regione Liguria.

L’attività di Zonta Club Savona è finalizzata alla creazione di service rivolti a donne bisognose di aiuto in ambito sociale, economico, professionale, scolastico e culturale. Zonta Club of Savona Area, fondato nel 1982, è membro di Zonta International, un’organizzazione mondiale di professioniste e dirigenti che lavorano insieme per migliorare la condizione della donna nel mondo attraverso azioni di service e advocacy. Zonta International è stata costituita l’8 novembre 1919 a Buffalo ed è presente in 64 paesi. Un’Organizzazione Non Governativa Internazionale di Servizio, l’unica ad avere, a partire dalla sua istituzione, uno status consultivo permanente presso l’ONU, una posizione consultiva all’Unesco e all’Unicef, uno stato di partecipazione al Consiglio d’Europa.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.