Appuntamento

Cammino di San Martino prolungato fino all’Alta Valle Neva: il 23 aprile conferenza ad Albenga

Appuntamento a mezzogiorno, presso la torre medioevale

San Martino Albenga

Albenga. La Fondazione Oddi, nella persona del suo presidente Dottor Roberto Pirino, è lieta di annunciare che “il Cammino di San Martino si è ulteriormente prolungato fino a raggiungere l’Alta Valle Neva”.

La novità sarà presentata domani, 23 aprile, nell’ambito di una conferenza che si terrà, a mezzogiorno, presso la torre medievale di Albenga.

Il 4 novembre 2023, con la benedizione del Vescovo della Diocesi di Albenga-Imperia, era stato inaugurato il primo segmento del percorso ipotizzabile come quello di San Martino a partire dall’abitato di Verezzi verso ponente con tracciamento e posizionamento di segnali indicatori.

Da Verezzi il percorso si è snodato sulle balze e sui sentieri che superano la Valle Maremola e la Valle Varatella per transitare attraverso zone di particolare suggestione ambientale sia dal punto di vista geologico e orografico, sia dal punto di vista delle bio-diversità, così numerose in questo tratto del cammino.

I pellegrini percorreranno i sentieri sulle falde del Monte Carmo e da lì raggiungeranno il Monte San Pietro con la sua radura in quota sulla quale sorge la antica Abbazia di San Pietro in Varetella. Proseguendo oltre il sistema montuoso di Poggio Grande il cammino approda finalmente ai borghi ricchi di storia di Castel Vecchio di Rocca Barbena e di Erli, coronando così la ulteriore prosecuzione della Via Sancti Martini.

I camminatori giungeranno quindi in località Poggio di Erli presso l’antica Chiesa dedicata al Santo di Szombathely. L’edificio religioso è particolarmente interessante per la presenza di affreschi romanico-gotici e per la collocazione panoramica del luogo.

Si attende, ora, di conoscere il prossimo sviluppo della proposta di percorso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.