Atletica leggera

Boissano Spring, oltre 1.200 atleti in pista e pedana: volano i martelli di Marco Lingua ed Ilaria Marasso

Il francese Florian Ribet brilla su 150 e 300; Anna Crovetto torna protagonista dominando i 300 in 41"10

Boissano Spring
Il podio del martello femminile con l'assessore Gianluigi Bocchio

Boissano. Una maratona più che una riunione di atletica leggera su pista. Oltre 1.200 partecipanti, provenienti in larga parte dal Piemonte, ma con molta Liguria (naturalmente), Lombardia e Costa Azzurra…
Un successo di partecipazione veramente notevole, sia nelle categorie giovanili che in quelle assolute.
Una formula azzeccata, un ambiente molto accogliente, il primo tepore della primavera.

Insomma tutto fa e il nuovo sforzo organizzativo, al limite del sostenibile, viene premiato. Grazie alla gestione attenta del Gruppo Giudici Gare, con il supporto di numerosi volontari messi a disposizione dal Boissano Team, dall’Atletica Arcobaleno Savona e dall’Atletica Run Finale Ligure, capofila del gruppo che ha “inventato” l’evento.

Un ringraziamento sentito anche ai militi della PA Croce di Malta ed al medico di gara dott.ssa Anna Magliano, oltre che al Comitato Regionale e Provinciale Ligure (Presenti sia il presidente regionale Carlo Rosiello che il presidente provinciale Marco Fregonese) ed ai Comuni sottoscrittori dell’accordo di gestione dell’impianto (capitanati dal Comune di Boissano), oltre che alla Fondazione Agostino De Mari da anni tra i partner che supportano sia la gestione dell’impianto che l’organizzazione degli eventi.
Molti anche tecnici e dirigenti delle società presenti che si sono resi disponibili per supportare le giurie e che hanno consentito uno svolgimento quasi perfetto della manifestazione.

Ma veniamo ad una sintesi dei risultati principali, gioco forza limitandoci alle categorie assolute, cercando di estrapolare le prestazioni top.

Partendo dal settore maschile si segnala l’ennesima gara “over 70” del collaudato martellista Marco Lingua (Atletica Biotekna) che con un lancio a 70,46 ha vinto la gara su Lorenzo Puliserti (Fratellanza Modena, 54.29). E’ purtroppo incappato in una giornata no l’azzurro genovese Davide Costa (Fiamme Azzurre) che non è riuscito a centrare una misura valida.
Nel disco si è imposto il torinese Samuele Masiani (CUS Torino Battaglio) con un buon lancio a 52,15.
Salto in alto al francese Diogo Bandeira (NCAA), miglior salto a 1.95.

Nelle gare di corsa doppio exploit per l’atleta di Nizza Florent Ribet: ottimo 16.09 sui 150, abbinato ad un notevole 34.67 sui 300. Segnaliamo sui 150 il 16.73 dello junior Gabriele Fereidouni (Cus Genova) per un buon bronzo. Sui 300 completano il podio, con ottime prestazioni, i due atleti del Cus Battaglio Torino Edoardo Siliquini e Herman Baranyi Berge, che hanno corso in 34.91 e 34.94.
Sugli 80 vittoria per Vittorio Anyanwu (Trionfo Ligure) in 8.84, con Dario Matteo Fornaca (Cus Genova) all’argento in 9.04.
I 1000 metri hanno registrato l’imperioso finale di Tommaso Arena (Trionfo Ligure), impostosi in 2.35.95.

In campo femminile bella prova sui 150 delle due junior targate Cus Genova Emma barbieri e Camilla Rebora: crono all’arrivo rispettivamente di 18.46 e 18.54.
Sui 300 si evidenzia un piacevole e qualificato ritorno: quello della varazzina Anna Crovetto (Atletica Arcobaleno) impostasi in 41.10 su Micol Don (Cus Battaglio Torino), argento in 41.56.
Sugli 80 vittoria per Giulia Aiello (Trionfo Ligure) in 10.05.
Nei 1000 emozionante testa a testa nel finale di gara: la spunta Irene Sinesi (Trionfo Ligure) in 3.06.98, che ha la meglio sulle spezzine Alice Franceschini (3.09.00) e Asia Ridolfi (3.09.55).

Il salto in lungo vede l’affermazione di Matilde Storti (Atletica Sarzana) con la misura di 5.32, su Irene Cassinelli (CUS Genova) che approda a 5.21.
Ottimi riscontri dai lanci: nel martello grande bordata di Ilaria Morasso (CUS Genova) a 54.12. Alle sue spalle Francesca Schena del Cus Torino Battaglio con un miglior lancio a 51.85.
Nel disco la sarzanese Moira Madrignani (ora tesserata Sisport Torino) si aggiudica la gara con 38.29.

Boissano Spring

Il podio dei 300 metri maschili

Boissano Spring

Il podio dei 150 metri femminili

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.