Polemica

Aumenta la Tari a Savona, Scaramuzza attacca: “Un salasso per i savonesi. Colpa dell’inflazione? Il Comune sta a guardare”

Il capogruppo leghista: ""Non più solo interventi discutibili di urbanistica, ma ora l'amministrazione di centrosinistra mette mano nelle tasche dei savonesi"

Savona Bidoni Savona spazzatura Savona rifiuti ingombranti

Savona. “La Giunta Russo prepara il salasso per i cittadini savonesi”. Commento tranchant del consigliere comunale della Lega Maurizio Scaramuzza in merito all’aumento previsto del +8% della Tari a Savona nel 2025.

“Non più solo interventi discutibili di urbanistica, ma ora l’amministrazione di centrosinistra mette mano nelle tasche dei savonesi: Tari aumentata dell’8% (il massimo previsto è del 9,6%). Questo è il benservito agli elettori che, evidentemente, secondo le politiche dell’assessore Auxilia, sono dei Paperoni”.

“La spiegazione? Colpa dell’inflazione (ha spiegato ieri l’assessore al bilancio), un problema nazionale. E quindi il Comune cosa fa? Niente, sta a guardare alla faccia nostra”, conclude il capogruppo del Carroccio.

leggi anche
Rifiuti Savona
Inflazione
A Savona la Tari nel 2025 aumenta dell’8%, Auxilia: “Dipende dall’inflazione”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.