Sorpreso

Albenga, vede i carabinieri e getta la droga dal finestrino: arrestato un 27enne

In manette un extracomunitario magrebino: arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tra la sostanza rinvenuta sulla persona e quella raccolta a terra, sono stati recuperati 17 involucri di cocaina

Centro storico, 63enne con un arco trafigge un 41enne in strada

Albenga. Continuano assiduamente i controlli sul territorio da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Albenga che, nella notte scorsa, hanno portato all’arresto in flagranza di reato di un 27enne di origine marocchina residente nella piana ingauna, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ad attirare l’attenzione dei carabinieri, impegnati in un servizio di perlustrazione nel territorio con specifici compiti di prevenzione e repressione di reati inerenti gli stupefacenti, è stata un’auto posteggiata in una zona defilata di un parcheggio sterrato ubicato nella frazione Lusignano ad Albenga, lontano da occhi indiscreti, che le forze dell’ordine controllano approfonditamente.

Alla vista dei militari, l’uomo a bordo dell’auto, nella speranza di non essere notato, con mossa fulminea ha lanciato fuori dal finestrino un barattolo, che tuttavia è stato prontamente recuperato dai militari e al cui interno erano presenti 16 involucri, in plastica termosaldata, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina.

I carabinieri, immaginando che il giovane potesse occultare altra droga sulla propria persona o all’interno dell’autovettura, hanno provveduto alla perquisizione trovando all’interno della tasca dei jeans un frammento di sostanza stupefacente del tipo hashish e, in un calzino, un altro involucro in plastica, uguale a quelli recuperati all’interno del barattolo, contenente una dose di cocaina.

In totale, tra la sostanza rinvenuta sulla persona e quella raccolta, sono stati recuperati 17 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di circa 9 grammi e un frammento di hashish del peso di 2 grammi. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata posta in sequestro, mentre per lo straniero, conosciuto alle forze dell’ordine per reati specifici, è scattato l’arresto in flagranza, mettendolo a disposizione della locale autorità giudiziaria.

L’uomo è stato temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della compagnia di Albenga e questa mattina il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Savona, all’esito dell’udienza di convalida e rito direttissimo, ha disposto a suo carico la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Savona.

L’operazione conferma l’attenzione dell’arma locale nel prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto a tutela delle fasce più deboli, oltre al mantenimento del decoro urbano nei vari comuni della zona costiera.

 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.