Elezioni 2024

Albenga, Ginetta Perrone (Forza Italia): “Degrado ai giardini di Piazza Pertini. Amministrazione assente”

“Stato di abbandono che rasenta l'inaccettabile: erbacce che raggiungono l'altezza di oltre un metro e mezzo”

Albenga. “Degrado ai giardini di piazza Pertini, a Vadino (Albenga)”. Lo denuncia la candidata consigliere comunale per Forza Italia, Ginetta Perrone, che questa mattina ha effettuato personalmente un sopralluogo nell’area. 

“I giardini, destinati al gioco dei bambini e al relax delle famiglie, sono attualmente in uno stato di abbandono che rasenta l’inaccettabile, con erbacce che raggiungono l’altezza di oltre un metro e mezzo, –  ha proseguito Perrone. – Non sono certo una pertica, ma ho trovato erbacce alte quanto me in aree dove i nostri bambini dovrebbero poter giocare in sicurezza.”

“Questa situazione di degrado diffuso, in una Vadino completamente dimenticata da tempo, è simbolo dell’incapacità gestionale e della mancanza di attenzione dell’amministrazione comunale uscente, guidata dal sindaco del Pd Riccardo Tomatis, nei confronti delle esigenze basilari dei cittadini e del decoro urbano. Da dieci anni a questa parte, l’amministrazione Tomatis ha dimostrato una disattenzione cronica verso la manutenzione ordinaria e la sicurezza degli spazi pubblici, elementi fondamentali per la qualità della vita urbana”.

Ginetta Perrone, con il supporto di Forza Italia, “si impegna a ripristinare la dignità e la fruibilità dei giardini di Piazza Pertini e di tutti gli spazi pubblici della città dedicati ai bimbi, mettendo al centro dell’agenda politica l’ordine, la sicurezza e il benessere dei cittadini”.

“È tempo di cambiare rotta. Albenga merita un governo locale che finalmente ponga al centro delle sue politiche il benessere dei suoi abitanti, compreso le mamme e i loro bimbi, e la cura del suo patrimonio comune. Con Forza Italia, questo sarà possibile”, ha concludo Perrone. 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.