Versi e rime

Rosangela Panuccio, da insegnante finalese a poetessa affermata nel Bel Paese

Numerosi i riconoscimenti ottenuti in tutta Italia grazie alle sue pubblicazioni

Finale Ligure. Un’insegnante in pensione con la passione per la poesia: Rosangela Panuccio, torinese di nascita ma finalese dal 1962, sta arricchendo il palmares di riconoscimenti per il suo talento artistico. Ex docente di ruolo alle Superiori di Letteratura Italiana e Storia per quattro decenni, attualmente si dedica a tempo pieno alla scrittura di poesie e racconti, alla pittura di acquerelli e alla fotografia.

La sua prima pubblicazione, Nugae (ediz. Helicon, giugno 2023), nasce da una serie di testi poetici inediti risalenti agli anni Settanta-Ottanta, limati e riordinati dopo lunghi anni di silenzio. La seconda raccolta, Primae Novae (ediz. Helicon, ottobre 2023), è stata scritta nel corso del 2023 e si divide in due parti: Inverno e Primavera, Estate ed Autunno. In ogni mese dell’anno si collocano sei liriche che coinvolgono oltre al rapporto tra l’autrice e la natura, anche un tema dominante come quello del tempo e della memoria in una dimensione sempre più simbolica. La terza silloge, Urbes Poeticae, uscirà a breve e propone in versi liberi e sonetti un viaggio poetico per l’Italia.

Tra le numerose menzioni quella d’Onore XXVI Premio Letterario Internazionale Trofeo Penna d’Autore 2023, sez. poesia inedita un attestato di Merito XIII Concorso Nazionale 2023 Poesie d’Amore- Associazione Letteraria Italiana Penna d’Autore, una segnalazione di Merito Premio Lord Byron Portovenere Golfo dei Poeti 2023, sez. poesia edita, silloge Nugae, finalista nella categoria Il sale della terra, poesia inedita, del Premio Massa 2023, terza classificata al Premio Letterario La Ginestra di Firenze 2024. Proprio quest’ultimo le sarà consegnato il prossimo 14 aprile nel capoluogo toscano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.