Querelle

Lupo salvato a Toirano, Bruzzone (Lega): “Siamo alla sudditanza dal lupo”. L’Osa: “Nessuna prova di danni provocati a persone”

Botta e risposta tra il deputato della Lega e l'Osservatorio Savonese Animalista

Lupo Toirano

Liguria. Botta e risposta tra il deputato della Lega Francesco Bruzzone e l’Osservatorio Savonese Animalista a proposito del lupo tratto in salvo a Toirano.

Commentando la vicenda, Bruzzone nota: “Ogni giorno che passa il ‘problema lupo’ diventa sempre più grande e la situazione sempre più insostenibile. Come già ribadito altre volte non si dovrebbe più parlare di ‘convivenza’ con il lupo ma, a tutti gli effetti, di ‘sudditanza’ dal lupo. Episodi come quello di Toirano si stanno ripetendo quotidianamente e sono destinati ad aumentare”.

“L’auspicio – sottolinea Bruzzone – è che non si debba domani piangere per qualcosa di molto più grave. È necessario un intervento urgente per affrontare la questione in modo concreto: stop ai progetti europei di ripopolamento dei lupi che costano milioni di euro e poi provocano danni come quelli a cui stiamo assistendo in Liguria”.

“Occorre al più presto un censimento di questi animali per ridimensionarne il numero e fare in modo che la presenza sia compatibile con la capacità di accoglimento da parte dell’ambiente naturale e in particolare con la presenza, la vita e le attività economiche dell’uomo. Non mi meraviglierei se qualche estremista animalista affermasse, in merito all’episodio di Toirano, che la casa ha invaso il territorio del lupo”.

“Sul fronte parlamentare va ripresa la trattazione della legge sui grandi carnivori, che mi vede come relatore, perché questi animali che entrano in casa della gente mettendo a repentaglio la loro incolumità, sono di proprietà dello Stato e lo Stato non può girarsi dall’altra parte, ma deve intervenire in maniera seria e immediata” conclude Bruzzone.

La replica di Osa non si è fatta attendere: “Animalisti e frequentatori dei social si rassegnino: fino alla prossime elezioni, se un lupo farà pipì su una strada cittadina o un cinghiale passeggerà su una spiaggia, dovremo subire le dichiarazioni-stampa di un noto (solo per le sue iniziative pro caccia, pesca e allevamenti) ed unico parlamentare savonese, candidato ad un seggio europeo. Non fa eccezione il lupo trovato su un terrazzo di Toirano mentre, probabilmente, faceva il suo mestiere: inseguire un capriolo”.

L’Osservatorio Savonese Animalista (OSA) invita nuovamente “l’onorevole ad attendere la conclusione degli accertamenti della polizia regionale e dei Carabinieri, prima di emettere gratuite sentenze”. E ribadisce che “non c’è, storicamente, alcuna evidenza di danni e lesioni provocate da lupi a persone, mentre sono sotto gli occhi di tutti i miliardi di danni provocati dai suoi amici cacciatori a seguito della liberazione, dagli anni 80 del 900, di cinghiali d’allevamento nei boschi per procurare prede alla loro discutibile attività (presunti danni all’agricoltura, diffusione della peste suina africana, etc.)”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.