Che traguardo!

La Croce Bianca di Savona compie 125 anni. Come regalo due nuovi mezzi: “Ogni mese 1100 interventi”

Una nuova ambulanza di rianimazione e un mezzo automedicale, donato da un socio e dalla sorella in memoria dei genitori, ne andranno a sostituire due che "si sono meritati la pensione"

croce bianca savona nuovo mezzo
foto di Enzo Pugno

Savona. “Credo che se non siamo l’associazione più longeva di Savona, saremo i secondi. Non sono a conoscenza di altre realtà che hanno la nostra stessa età e di conseguenza storia”. Con queste parole, e con un pizzico di sano orgoglio, il presidente Giovanni Carlevarino, festeggia i 125 anni della Croce Bianca di Savona.

Una festa che è iniziata alle ore 15 nella sede di corso Mazzini con una lotteria a premi, il fortunato o la fortunata si è portato a casa una crociera sul Mediterraneo per due persone. Alla festa presenti tanti volontari e dipendenti della Croce Bianca, che è formata da 350 soci di cui ottanta che prestano servizio (quaranta in maniera assidua) e da 9 soccorritori autisti.

“4 marzo 1899 – 4 marzo 2024, centoventicinque anni di amore, sacrificio e passione – prosegue Carlevarino presidente da sei anni – il tutto è iniziato con l’esplosione del forno dell’Ilva e così è continuata questa storia. Un traguardo importante e bellissimo perché significa che siamo stati utili alla città e continuiamo ad esserlo”.

Nel mese di febbraio la Croce Bianca di Savona ha effettuato oltre 1100 interventi, un trend stabile negli ultimi mesi ma in crescita rispetto al 2023: “Il nostro obiettivo è quello di dare alla città sempre un buon servizio per quanto riguarda i trasporti ospedalieri, sia di routine che di urgenza, ma non dimentichiamo che storicamente la Croce Bianca ha un ambulatorio di fisioterapia– prosegue il presidente -ambulatorio che fornisce assistenza a parecchi pazienti: oltre 2500 prestazioni al mese“.

“Oltre mille interventi significa che c’è un impegno quotidiano sia dal punto di vista del personale che da quello dei mezzi impiegati”

E che compleanno sarebbe senza un regalo? Ma centoventicinque anni non si compiono tutti i giorni per questo la Croce Bianca di Savona da oggi potrà sfrecciare nelle vie di Savona con due nuovi mezzi. Sono stati inaugurati infatti una nuova ambulanza (la n87) di rianimazione, un top di gamma nel suo genere: “Un mezzo importante, che ci aiuterà ancora di più – afferma Rino Lupo, consigliere dei militi e ideatore della festa – poi abbiamo ricevuto in dono un altro mezzo automedicale che ci è stato donato da un dipendente della Croce Bianca insieme alla sorella e sarà dedicata ai genitori. Questi mezzi andranno in sostituzione di due vecchi. Ci aiuteranno tanto abbiamo bisogno di mezzi sempre più moderni la richiesta aumenta quotidianamente, siamo una città anziana. Vedremo di onorare questi mezzi che sono scatole di lamiera, il cuore lo mettono i volontari”.

nuova ambulanza croce bianca savona

Per benedire i nuovi mezzi ci ha pensato don Lupino che ha celebrato anche la Santa messa. Per l’occasione una barella è stata allestita ad altare e durante la celebrazione sono stati ricordati i soci defunti: “In questi centoventicinque anni ognuno di noi ha continuato l’opera dei predecessori che oggi abbiamo ricordato durante la celebrazione della messa. Un gesto doveroso ma sentito. I giovani ora dovranno tramandare l’opera di noi più vecchietti”.

125 anni croce bianca savona

“Ho iniziato che avevo quattordici anni ora per entrare in Croce bisogna averne almeno sedici, ai giovani che vogliono diventare volontari dico che ci vuole tanta volontà e spirito di sacrificio perché ti puoi trovare anche in situazioni brutte e di difficile gestione. Ovviamente prima devono seguire dei corsi di formazione anche svolti dal 118, non vengono mandati allo sbaraglio. Ci sono dei step da seguire ma ne vale la pena, sembra che diamo tanto ma riceviamo molto di più – conclude Rino – Essere un nostro volontario è una palestra di vita

 

 

 

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.