Sospiro di sollievo

Frana all’isola di Bergeggi: “Nessun crollo significativo, allarme rientrato”

Dopo l'uitimo sopralluogo del direttore dell'Area Marina Protetta e della Capitaneria: verifiche anche a livello subacqueo

Bergeggi. Allarme rientrato per una delle bellezze naturalistiche del nostro territorio: dopo l’ultimo sopralluogo eseguito dalla direzione dell’Area Marina Protetta e dalla Capitaneria di porto, la frana che ha interessato l’isola di Bergeggi non presenta criticità strutturali, in quanto, stando ai rilievi e riscontri geomorfologici, la situazione è giudicata positiva rispetto al day after sull’ondata di maltempo e la violenta mareggiata che ha colpito il territorio savonese.

Ad essere monitorata in questi giorni, infatti, è stata la porzione di costone roccioso lato nord-ovest, flagellata dall’impeto delle onde.

“Per ulteriore sicurezza rispetto ai timori su un possibile smottamento, sono stati fatti controlli e verifiche anche sulla parte subacquea” afferma il direttore dell’Area Marina Protetta Davide Virzi.

Dunque, non dovrebbe essere disposta alcuna interdizione dello specchio acqueo e/o altre misure che erano state vagliate in un primo tempo, anche in relazione ai costanti contatti intercorsi con la stessa amministrazione comunale. Un sospiro di sollievo per tutto il comprensorio del Golfo dell’Isola, un marchio turistico legato proprio all’Area Marina Protetta e alla sua attrattività.

“Fermo restando che le azioni di controllo statico restano, come in passato, al centro della nostra attività a tutela dell’isola, possiamo confermare che non c’è stato alcun crollo significativo e il versante attenzionato non presenta, ad ora, elementi di preoccupazione. Ringrazio la Guardia Costiera per la preziosa collaborazione nella fase emergenziale e l’amministrazione comunale per il supporto rispetto agli accertamenti svolti in questi giorni” conclude Virzi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.