Another win!

Eccellenza. Il Pietra batte in rimonta l’Angelo Baiardo, Cocco: “Abbiamo ripreso la partita rimanendo noi stessi”

Sancinito regala i tre punti ai biancocelesti con la rete a fine primo tempo, il mister pietrese sempre più entusiasta: "Il nostro sogno sta diventando un obiettivo"

Pietra Ligure. Ancora tre punti per la squadra di Matteo Cocco che consolida il quarto posto e si trova adesso a -3 punti dall’Angelo Baiardo.

Insolito e Sancinito recuperano il momentaneo svantaggio siglato da Oliviero e mantengono alta in classifica la squadra pietrese che sta facendo sognare da diverso tempo i suoi supporters.

Una vittoria che mantiene nelle alte gerarchie la squadra di Cocco: “Ci abbiamo messo un po’, le condizioni metereologiche hanno influito negativamente sul campo, ma ci siamo adeguati. Non siamo partiti male, abbiamo avuto la tendenza ad allungarci troppo. Il gol è arrivato con un uscita imperfetta, con il campo scivoloso. Ma noi siamo quelli, dobbiamo continuare per questa strada, è il nostro modo di essere. Come hai bene detto, il modo più facile per riprendere in mano la partita era continuare a fare ciò che sappiamo fare, senza inventarci dell’altro. Nel secondo tempo, abbiamo saputo mettere il fisico, la compattezza, siamo rimasti lucidi, sono aspetti fondamentali se vuoi dimostrare qualcosa di importante”.

Ottima prova di Franco e di Insolito: “Pensavo che in quella posizione Franco potesse esprimersi al meglio contro questa squadra. Ne avevamo parlato in settimana, ci siamo confrontati e ci siamo allenati apposta in settimana. Ha disputato una partita da trequartista atipico ma con contenuti che non costruisci in 3 giorni, li possiede dentro. E’ un giocatore ottimo e una persona d’oro, una delle più belle persone conosciute nel calcio. Insolito ha giocato da quinto con i crampi, è una situazione in cui ci si è già ritrovato, che ci permette di cambiare assetto senza cambiare i giocatori. Con applicazione e conoscenza viene semplice trovare contromisure rapidamente”.

Questa squadra sta viaggiando sulle ali dell’entusiasmo, e i risultati ne sono la prova: “Quando ti trovi a fare i conti con un sogno che inizia a diventare un obiettivo, devi fare anche i conti con i risultati degli altri, mi sembra giusto. Dobbiamo rimanere attaccati al treno e fare partite come quelle di oggi. Oggi giocavamo uno scontro diretto che alcune difficoltà. Nelle ultime settimane hanno giocato alcuni giocatori che difficilmente avrebbero potuto, ma che tutti sapevamo che avremmo potuto contare su di loro. Qua si parla di buttare il cuore oltre l’ostacolo, è quando un sogno diventa un obiettivo”.

Si percepisce una sintonia incredibile in questo spogliatoio: “Abbiamo una grande modo di stare insieme fuori dal campo e, ad inizio anno, avevo sottolineato come ci fosse anche questa sintonia dentro il rettangolo verde. E’ un insieme di fattori che non ti fanno capire dove finisce un pezzo e ne inizia un altro. Senza questa sintonia sarebbe stato sicuramente più difficile. Gli innesti arrivati sono stati voluti fortemente, come anche i ragazzi delle giovanili e dell’Under 23 che ogni tanto vengono in panchina con noi”.

Le condizioni di Rovere sono nettamente migliorate: “Rovere sta meglio, ha fatto un pezzetto di allenamento giovedì molto soft, venerdì ha disputato un allenamento un po’ più pesante per prendere fiducia in se stesso. Oggi con un paio di strappi dei suoi, sia offensivi che difensivi, ci ha dato tanto. Continuerà a farlo fino a fine stagione, dal primo minuto o a gara in corso”.

 

leggi anche
Generico marzo 2024
Fine partita
Eccellenza. Al “De Vincenzi” piove la cometa di Sancinito che regala 3 punti al Pietra, Angelo Baiardo sconfitto 2-1

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.