Contrarietà

Bretella Carcare-Predosa, il sindaco di Calice: “No al prosieguo dell’itinerario verso la cosa, occorre tutelare territorio e valli”

"Si devono trovare soluzioni alternative al trasporto su gomma come peraltro più volte dichiarato in documenti programmatici nazionali costantemente disattesi"

Alessandro Comi

Calice Ligure. “Durante il consiglio comunale di ieri sera, martedì 19 marzo, è stato all’unanimità stralciato dall’ordine del giorno il punto riguardante la richiesta di parere avanzata dalla Provincia ai comuni relativamente alla bretella Carcare-Predosa”. Lo comunica il sindaco di Calice Ligure, Alessandro Comi.

“Pur non avendo particolari critiche od obiezioni particolari da muovere nei confronti della realizzazione di tale tratta non si è potuto fare a meno di notare che nel documento che si sarebbe dovuto approvare veniva espressamente fatto riferimento a quell’opera come propedeutica al proseguimento dell’itinerario verso la costa – aggiunge – Già in passato la precedente amministrazione si era espressa contro tale realizzazione ed oggi la posizione di quella attuale conferma la stessa opinione”.

Poi annuncia: “Valuteremo prossimamente un possibile riesame del documento proponendo però alcune modifiche e precisazioni utili a definire ulteriormente la nostra posizione in merito. Ribadiamo però oggi con fermezza la nostra volontà di tutela del nostro territorio e delle nostre valli, protagoniste di attività ed interessi che mal si accompagnano ad un’opera di tal genere. Esprimiamo l’opinione che si debbano trovare soluzioni alternative al trasporto su gomma come peraltro più volte dichiarato in documenti programmatici nazionali costantemente disattesi. Ciò che ci veniva richiesto è chiaramente un atto politico che non ci trova d’accordo e tantomeno disposti ad avallarlo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.