In campo

Alessandro Navone candidato sindaco a Garlenda: sarà sostenuto dal gruppo civico Collaborazione e Progresso

Con 15 anni di esperienza amministrativa alle spalle, si candida ad essere il successore dell'attuale primo cittadino Silvia Pittoli

alessandro navone

Garlenda. Con quindici anni di esperienza amministrativa alle spalle, Alessandro Navone si candida a sindaco a Garlenda, puntando ad essere il successore dell’attuale primo cittadino Silvia Pittoli.

Nel paese, conosciuto come la perla verde della Val Lerrone, Collaborazione e Progresso Garlenda “ha proposto sindaci quasi ininterrottamente per cinquant’anni portandola ad essere quella che è oggi, una cittadina dove la qualità della vita è migliorata moltissimo diventando attrattiva sia come luogo di residenza che di villeggiatura”.

“Voglio ringraziare Collaborazione e Progresso per la fiducia che ha riposto in me, penso che diventare sindaco, e quindi punto di riferimento per la propria comunità, sia l’onore più grande per chi è appassionato di amministrazione pubblica, – afferma Navone. – Con i sindaci Miele e Pittoli abbiamo sempre lavorato in maniera affiatata per valorizzare il nostro paese, mettendo sempre Garlenda al primo posto e devo dire che i risultati si stanno vedendo. Siamo molto soddisfatti per il lavoro fatto, stiamo risolvendo diverse criticità infrastrutturali, ma sappiamo bene che c’è ancora tanto lavoro da fare“.

L’obiettivo per i prossimi anni, condiviso con la squadra che ha deciso di compiere questo percorso amministrativo insieme a me, è quello di rendere Garlenda ancora più bella e accogliente, dedicando attenzione alla comunicazione con i cittadini e alla manutenzione del territorio. Quelli che definisco ‘i miei compagni di viaggio’, sono un gruppo di persone molto entusiaste e profondamente innamorate di Garlenda che vogliono mettersi a disposizione della nostra comunità con impegno e serietà” conclude Navone.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.