Albenga 2024

Albenga, la maggioranza a Podio: “Solo luoghi comuni, qual è la sua posizione sull’ospedale?”

"Forse negli ultimi anni non si è occupato della cosa pubblica e ora parla a sproposito"

Albenga comune municipio archivio

Savona. “Non passa giorno che il candidato del centrodestra ingauno esca sui giornali e sui giornali online per far vedere che esiste. Lo fa con una serie di luoghi comuni a dir poco imbarazzanti, che ci costringono a prendere posizione”. Così i consiglieri di maggioranza in consiglio comunale ad Albenga replicano al candidato sindaco Nicola Podio.

“‘I cittadini ora vogliono un cambiamento e noi siamo quel cambiamento’: come si permette di generalizzare l’opinione degli albenganesi? Da cosa lo desume? Dai suoi incontri con le asserite 5 liste in suo sostegno? Da parte nostra sarebbe facile evidenziare come diversi cittadini ci chiedano di andare avanti e non mollare per non lasciare di nuovo la città in mano a chi, ormai dieci anni fa, l’ha distrutta”.

“E poi – proseguono – con che coraggio accusa l’amministrazione di ‘chiudersi a lavorare nel palazzo comunale. Bisogna uscire, parlare, confrontarsi e poi lavorare’? Forse, per sua stessa ammissione, negli ultimi anni si è dedicato all’attività professionale tralasciando le questioni amministrative della città, e non si è accorto che questa amministrazione parla con le associazioni, con i comitati, e soprattutto dà risposte alle più svariate richieste di ogni cittadino, di persona e senza necessità di fare comunicati”.

“Al posto di questi interventi generici, qual è la posizione di Podio sull’Ospedale? Chiederà ai ‘suoi’ vertici regionali di venirlo a sostenere nonostante la loro posizione contro Albenga? Come ha intenzione di gestire la partita sulla depurazione e le acque pubbliche? Ci sono tante questioni su cui vorremmo sentire il parere di Podio, sempre che non debba chiedere prima l’autorizzazione a qualcuna delle 5 liste che lo sostengono”, concludono.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.