Brand

Accoglienza di alto livello e servizi di eccellenza: Pervinca Tiranini del Mare Hotel di Savona nominata “Signora dell’Ospitalità 2024”

La prima edizione del Premio organizzato dal Centro di Formazione e Ricerca sui Consumi presieduto da Furio Truzzi

Pervinca Tiranini

Savona. È Pervinca Tiranini la prima “Signora dell’Ospitalità” secondo il comitato scientifico del Centro di Formazione e Ricerca sui Consumi presieduto Furio Truzzi. La premiazione si è svolta venerdì 1 marzo nella Sala del Bergamasco di Palazzo Tobia Pallavicino, sede della Camera di Commercio di Genova, alla presenza di Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio di Genova, e di Augusto Sartori, assessore al turismo della Regione Liguria.

Terza generazione di una famiglia savonese che ha fatto dell’ospitalità una missione, Pervinca Tiranini è titolare di Mare Hotel sul lungomare di Savona.

“Sono onorata di ricevere questo premio – commenta Pervinca Tiranini – e ringrazio in primis Furio Truzzi e tutto il comitato scientifico per avermi scelta. Voglio condividere questo riconoscimento con mio fratello Claudio, che purtroppo è mancato due anni fa, con i miei figli e mio nipote, la quarta generazione che insieme a me sta portando avanti l’attività di famiglia, ma anche con tutti i nostri preziosi collaboratori che ogni giorno con professionalità e passione si impegnano per offrire ai nostri ospiti un’accoglienza di alto livello e l’eccellenza in tutti i nostri servizi.”

Il Premio è stato istituito per celebrare il centenario della nascita di Eteocle Truzzi, pioniere del turismo ligure, e forse per questo il comitato ha voluto riconoscere il ruolo di una famiglia che da oltre un secolo porta avanti una tradizione di accoglienza contribuendo allo sviluppo del turismo ligure. Affonda, infatti, le proprie radici nei primi anni del Novecento la storia di Mare Hotel.

Mare Hotel Savona

Tutto iniziò nel quartiere delle Fornaci con il forno che nonna Paola aveva reso celebre per la sua ottima farinata; grazie a questo successo, in pochi anni il forno si trasformò in una trattoria. Nei primi anni Sessanta, l’intuizione della figlia Giuliana di trasferire il ristorante nella posizione attuale, strategicamente vicina all’uscita del casello autostradale: una scelta illuminata che in breve tempo fece crescere la notorietà del ristorante, nel frattempo ribattezzato A Spurcacciuna, apprezzatissimo dai clienti per l’ottima cucina di pesce sempre freschissimo, e portò alla costruzione dell’hotel Pessano che nel 1986 cambiò nome in Mare Hotel. Intorno alla metà degli anni Ottanta la gestione passò sotto l’egida dei fratelli Claudio (prematuramente scomparso nel 2022) e Pervinca Tiranini: con l’entusiasmo e l’audacia dei giovani, i due infusero nuova energia sia all’hotel, sia al ristorante. Nel 2009 l’apertura del Sushi Beach, nato da un’idea di Alessandro Danello e Alberto Tiranini, cugini e quarta generazione della famiglia, per condividere scoperte e ispirazioni raccolte durante i loro viaggi. Nel 2018 un ulteriore importante rinnovamento della struttura alberghiera con l’apertura del Bistrot Marea e il rinnovo totale della cucina, a vista e aperta sulla sala, da quel momento teatro dello chef Simone Perata.

A_Spurcacciuna Mare Hotel Savona

“È molto importante ambire all’eccellenza, perché è solo con la qualità che si costruisce il successo di un’azienda – conclude Pervinca Tiranini – Da sempre ci impegniamo per offrire quel servizio impeccabile e quell’atmosfera accogliente e familiare che contraddistinguono la nostra struttura. Ciò vale per ogni proposta, a cominciare dall’offerta gastronomica sulla quale investiamo molto affinché i nostri ospiti possano sempre vivere esperienze emozionanti e memorabili.”

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.