Iniziativa

A Laigueglia le giornata Fai di Primavera: visite ai beni storici e artistici del paese

Sabato 23 e domenica 24 marzo, due giorni per approfondire insieme ai volontari FAI e gli Apprendisti Ciceroni le bellezze di Laigueglia

chiesa san matteo laigueglia

Laigueglia. “Intrecci d’arte e d’amore” sarà il titolo delle Giornate FAI di Primavera a Laigueglia. Le Giornate si svolgeranno sabato 23 e domenica 24 marzo e per questa 32ª edizione la Delegazione FAI di Albenga-Alassio insieme al Gruppo Giovani propone diverse visite ai beni storici e artistici di Laigueglia. Le Giornate FAI di Primavera sono il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese e permettono ai visitatori di scoprire le straordinarie ricchezze nei luoghi più inaspettati. “Intrecci tra arte e amore” è un legame che suggerisce una connessione profonda e complessa tra l’arte e l’amore. Ciò significa che l’amore tra due persone si manifesta attraverso l’arte, la quale a sua volta ispira e alimenta il sentimento amoroso; inoltre, e l’una e l’altro sono intrecciati in una storia, il cui aspetto contenutistico e culturale assume maggiore rilievo grazie alla sinergia tra queste due espressioni umane. La storia quindi di due persone innamorate del proprio partner e della città in cui vivono da tempo.

Sarà dunque possibile essere accompagnati dai volontari FAI all’interno della chiesa di San Matteo, la cappella della Concezione, l’oratorio della Maddalena e in un itinerario all’interno del centro storico per approfondire la storia del borgo affacciato sul mare. Quest’ultimo è stato selezionato come uno dei 21 siti in Italia ad essere un’apertura in collaborazione con la Commissione Europea, in quanto il Comune è destinatario di finanziamenti europei. Dedicate solo agli iscritti FAI, con la prenotazione in loco, saranno le visite al campanile di levante della chiesa di San Matteo, al santuario della Madonna delle Penne e alcune visite speciali al borgo a cura del sig. F. Schivo (sabato alle ore 10:30 e alle ore 12:00). Sono inoltre previsti alcuni eventi collaterali per approfondire particolari interessanti sui beni di Laigueglia come venerdì sera la proiezione del docufilm sui cartelami, sabato pomeriggio una conferenza sulla collezione dei paramenti liturgici seicenteschi di San Matteo e sabato sera uno spettacolo sulla Passione accompagnato da brani eseguiti all’organo.

Il banco di accoglienza che opererà come punto informativo, dove prenotarsi per le visite e da dove partiranno i gruppi sarà collocato in piazza San Matteo.

Per ulteriori informazioni i visitatori sono invitati ad andare sul sito www.giornatefai.it e in particolare, i dettagli delle aperture con orari, note e indicazioni possono essere visualizzati al seguente link: https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/i-luoghi-aperti/?regione=LIGURIA&search=Laigueglia 

La Delegazioni di Albenga – Alassio, insieme al Gruppi Giovani, ci tengono a ringraziare per la collaborazione l’Amministrazione Comunale, il parroco don Danilo Galliani e il sig. F. Schivo. 

Alle Giornate, aderendo al progetto Apprendisti Ciceroni, parteciperanno anche gli alunni del Liceo G. Bruno di Albenga, del Liceo Issel di Finale, dell’Istituto Falcone di Loano, dell’Istituto Don Bosco di Alassio e gli studenti dell’IIS Giancardi Galilei Aicardi come guide.

Dal 1993, ogni primavera il FAI apre al pubblico luoghi normalmente chiusi e non visitabili, valorizzandoli e rendendoli accessibili a milioni di italiani appassionati, curiosi e sensibili verso il patrimonio d’arte e cultura del territorio. Si annuncia un weekend speciale per riconnettersi alla storia e alla cultura, che permetterà ai visitatori di sentirsi parte dei territori in cui vivono e di cui spesso non conoscono appieno la bellezza e il valore.

La manifestazione è inoltre un importante evento di raccolta fondi, per questo ai partecipanti verrà suggerito un contributo libero a partire da 3 euro a visita, utile a sostenere la missione e le attività del FAI. Sarà possibile anche aderire all’iniziativa di un’offerta minima a partire da 10 euro per visitare tutti i beni, salvo le visite alle aperture dedicate ai soli iscritti FAI che prevedono un contributo minimo di 3 euro a persona e gli eventi collaterali a contributo libero. Gli iscritti FAI con un contributo minimo a partire da 12 euro potranno accedere a tutte le visite.

Sarà sempre possibile iscriversi in loco o rinnovare la propria tessera FAI.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.