Iniziativa

“Spose bambine tra guerre e diritti negati”: ad Albenga una conferenza organizzata dal Centro Antiviolenza Gentileschi e Zonta Club

L'evento è in programma sabato 2 marzo alle 17 presso l'Auditorium San Carlo

Generico febbraio 2024

Alassio/Albenga. Il Centro Antiviolenza Artemisia Gentileschi, insieme allo Zonta Club Alassio Albenga, ha organizzato la conferenza “Spose bambine: tra guerre e diritti negati”, in programma ad Albenga sabato 2 marzo alle 17 presso l’Auditorium San Carlo, via Roma 70. La relatrice sarà la dottoressa Farian Sabahi, Ricercatrice Senior in Storia Contemporanea presso l’Università dell’Insubria.

“Attualmente – si legge in una nota – nel mondo ci sono 650 milioni di donne che sono state date in sposa quando erano ancora bambine, con circa metà di questi casi verificatisi in India, Nigeria, Bangladesh, Brasile e Etiopia. Questa terribile realtà è diffusa globalmente e anche in Italia, sebbene sia un fenomeno sommerso, poco monitorato e quasi ignorato, emergendo solo occasionalmente nei media. L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha rilevato che in diversi paesi sono state adottate misure per contrastare i matrimoni precoci, portando a una riduzione del 15% negli ultimi 10 anni, evitando così 25 milioni di unioni. Tuttavia, il numero di bambine a rischio di matrimonio precoce entro il 2030 rimane preoccupante: 100 milioni”.

Generico febbraio 2024

“In Italia – aggiungono – i casi registrati stanno aumentando. Secondo i dati del Ministero degli Interni, tra il 2019 e il 2021 sono stati segnalati 35 matrimoni forzati, con il maggior numero di casi riscontrati nel nord del paese, in particolare Emilia-Romagna e Lombardia. Il matrimonio precoce costituisce una grave violazione dei diritti dei minori e delle adolescenti, rappresentando una forma estrema di violenza nei loro confronti. Invitiamo alla conferenza tutti coloro che si impegnano nella difesa dei diritti delle bambine, in primis insegnanti e assistenti sociali“.

Concludono dal Centro Antiviolenza: “Noi del Centro Antiviolenza Artemisia Gentileschi, impegnati nell’aiutare le donne a liberarsi da situazioni di violenza, e lo Zonta Club Alassio Albenga, che si batte per la tutela dei diritti delle donne anche contro fenomeni come questo, intendiamo promuovere una cultura basata sul rispetto dei diritti dei minori e degli adolescenti, oltre che sensibilizzare sull’urgenza di combattere questo fenomeno nel nostro paese e nel mondo”.

Per ulteriori informazioni: 0182571517 – 366 4387011.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.