Trasferta vincente

Serie D, Città di Varese. Cotta: “Cinici ma concesso troppo”. Di Maira: “Chiudere prima le partite, molto soddisfatti”

Infranta l'imbattibilità del Riva dopo un match ricco di colpi di scena che poteva finire in modo diverso: "Complimenti a Ferrari, questa partita poteva finire anche in pareggio". Momento top invece per il giocatore numero 33: "Vengo da un anno difficile, ma ora cerco serenità in campo"

Albenga. Termina la ‘streak’ negativa del Città di Varese contro l’Albenga: la squadra di Cotta non riusciva ad ottenere bottino pieno in trasferta dal 17 dicembre 2023, 0 a 2 contro la Vogherese. I varesini sono riusciti a contenere le offensive avversarie quasi alla perfezione e, con un pizzico di fortuna nel finale oltre ad un’efficente tattica di contropiede, a portare il risultato sul 1 a 3 e chiudere i giochi già ad inizio secondo tempo.

Mister Cotta però, non è del tutto soddisfatto della partita e della prestazione dei suoi: “Ci portiamo il risultato a casa, non abbiamo rubato niente, oggi siamo stati cinici. Ogni tanto però stacchiamo la spina, complimenti a Ferrari, classe 2006 che ha evitato il 3 a 2 che avrebbe riaperto la partita. L’Albenga non ci ha regalato niente, il Varese ha sfruttato meglio le occasioni, non abbiamo mollato nemmeno sull’1 a 3. Non possiamo però sempre sbagliare le ultime scelte, ci è andata bene. Avremmo potuto essere sul 3 a 3 e commentare un’altra partita, se i miei giocatori pensano di avere domani il giorno di riposo si sbagliano, domani ci alleniamo per migliorare gli aspetti che abbiamo sbagliato, su questo sono meticoloso. Se l’avversario è più forte e ci batte gli faccio i miei complimenti, ma non possiamo sbagliare in questo modo”.

Con il pareggio dell’Alcione Milano la squadra si avvicina sempre più alla vetta, ma questo argomento è fuori discussione per il mister:”La mia squadra doveva cambiare il trend fuori casa, oggi abbiamo iniziato. Non è un’equazione che dice ‘gioco in casa vinco e fuori perdo’, bisogna vincere tutte le partite, e sarà sempre più difficile. Sarà ostico perchè tutte le squadre vogliono raggiungere il loro obiettivo, indipendentemente da vittoria finale o play-off o evitare la retrocessione”.

Tanto da migliorare per Cotta:”Non so dove sarà il Varese a fine campionato, se migliora sotto un certo aspetto, potremmo ritagliarci uno spazio tra le prime cinque in classifica. Se il Varese stacca la spina dovremmo lavorare per rimettere le cose in ordine“.

L’Albenga non aveva mai perso al Riva in questa stagione:”Non conoscevo questo dato, il fatto che siamo venuti e abbiamo impresso il nostro atteggiamento sono contento, contentissimo se si parla di impegno in campo. Dobbiamo migliorare ciò che abbiamo concesso, troppe disattenzioni”.

Spazio anche per bomber Di Maira, autore del gol del doppio vantaggio e, nel complesso, di una partita giocata a viso aperto condita da azioni semplici ma efficaci per arrivare in porta: “Queste partite vanno chiuse prima, ci sta che il mister sia arrabbiato. Però abbiamo vinto, siamo felici. Abbiamo giocato in un campo difficile, possiamo tornare soddisfatti a casa”.

Gol del 1 a 3 arrivato dopo una parata sensazionale di Salvato. Sfortunatamente il pallone finisce tra i piedi del numero 33 biancorosso che: “Vedendo i difensori che mi arrivavano in contrasto, ho preferito sterzare piuttosto che calciare subito, trovando il gol, lo vorrei rivedere”.

Una stagione florida per bomber Di Maira che sta trovando la giusta continuità: “Vengo da un anno difficile, quando entro in campo penso prima a giocare bene piuttosto che segnare gol. Se poi arriva la rete bene ma è lo stesso se non segno e portiamo a casa i 3 punti“.

Una grande sintonia con tutto il reparto d’attacco: “Mi trovo bene con tutti i giocatori, non solo con Banfi. In allenamento il mister ci mischia spesso e posso dire di trovarmi bene con Banfi ma anche con Musumeci, Settimo, Furlan, Liberati. Ora che siamo a febbraio ci conosciamo un po’ di più e iniziamo a capire i movimenti dei singoli, iniziamo a conoscerci bene tutti. La Fezzanese? Sarà una partita difficile come questa, la affronteremo come abbiamo sempre fatto“.

 

 

leggi anche
Aiello Us Albenga Serie D
Postpartita
Serie D, Albenga sconfitto. Mister Aiello: “Dette stronzate nel silenzio stampa, sbagliato fare paragoni”
Generico febbraio 2024
Passo falso
Calcio, Serie D. Il Città di Varese espugna il Riva: battuta 1 a 3 l’Albenga

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.