La decisione

Processo Tirreno Power, Uniti per la Salute non ci sta. Presentato appello contro sentenza del tribunale di Savona

Il 3 ottobre scorso la sentenza da parte del tribunale che ha deciso per l'assoluzione dei vertici dirigenziali della centrale. Da qui la decisione di presentarsi davanti alla Corte d'Appello di Genova

Tirreno Power

Vado Ligure. Uniti per la Salute è un’associazione di volontariato che da anni si impegna in battaglie a tutela della solidarietà sociale, civile e culturale. Promuove e sostiene iniziative finalizzate al miglioramento della vita e della salute dei cittadini del territorio della provincia di Savona.

Proprio per questi motivi l’associazione Odv ha deciso di proporre un appello contro la sentenza del tribunale di Savona che ha decretato l’ assoluzione dei vertici di Tirreno Power: “A seguito della lettura delle motivazioni della sentenza del Tribunale di Savona che il 3 ottobre scorso ha deciso il primo grado del processo nei confronti dei vertici della centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure, e dopo aver sentito il parere del nostro legale e dei nostri consulenti tecnici -afferma l’associazione – abbiamo ritenuto di presentare impugnazione davanti alla Corte d’appello di Genova.

Tra i diversi aspetti che hanno motivato la nostra convinzione di dover appellare la sentenza di primo grado, gli esiti di tre indagini ambientali sulle esposizioni ad inquinanti che, seppur condotte con diversi modelli di dispersione e diversi traccianti, sono tra loro coerenti nel senso dell’individuazione delle aree di maggiore ricaduta degli inquinanti della centrale.

Un ulteriore motivo fondamentale, anzi centrale, è costituito inoltre dagli esiti eclatanti in termini di eccessi di mortalità e di malattie delle due indagini epidemiologiche condotte sul campo con differenti metodologie: lo studio caso-controllo dei CTP della Procura e lo studio di coorte condotto dal massimo ente di ricerca pubblico del Paese, il Cnr, le cui conclusioni hanno dato un esito sanitario addirittura di maggiore gravità di quello dei consulenti della Procura di Savona.

Tutte queste indagini secondo il nostro consulente, il professor Gianicolo stabiliscono una “forte evidenza di danno alla salute delle popolazioni più esposte, tanto in termini di ricoveri quanto in termini di decessi per patologie correlate“, senza che la sostanza di questo danno sanitario riteniamo possa essere scalfita dai rilievi delle difese degli imputati.
Queste e diverse altre importanti motivazioni ci hanno indotti quindi alla decisione dell’appello – conclude Uniti per la Salute – perché crediamo sia un atto dovuto nei confronti di una popolazione che ha convissuto per decenni con una grande centrale a carbone e con le sue emissioni inquinanti“.

leggi anche
Tribunale Savona
Secondo grado
Tirreno Power, la Procura presenta appello contro l’assoluzione

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.