Spettacolo naturale

Le grotte di Toirano si rifanno il look: dal bar alla segnaletica fino al museo Lamboglia, ecco le novità

Il sindaco: “Sito rinnovato al fine di migliorare la fruibilità del complesso e la sicurezza dei visitatori”

Grotte Toirano Settimana del Pianeta Terra

Toirano. Nel corso del 2023, il Settore delle Grotte turistiche di Toirano si è impegnato nel rinnovo del sito al fine di migliorare la fruibilità del complesso e la sicurezza dei visitatori. Le attività, infatti, sono state mirate alla messa in sicurezza, al rinnovo delle strutture esterne e dei bagni, al miglioramento delle dotazioni. Nel contempo, sono state ridefinite tutte le procedure per le attività amministrative e compiuti nuovi studi.

Con questo primo anno di attività del nuovo funzionario, che ha ricevuto l’apprezzamento della Soprintendenza per i beni archeologici di Genova, il complesso è stato ampiamente rinnovato, ma sono in corso ancora altre attività che, nel 2024, porteranno a ulteriori migliorie sia nel percorso turistico interno sia nelle vie esterne e nel piazzale. 

L’aspetto del complesso, già con questi primi interventi dedicati soprattutto alla sicurezza e alle strutture fondamentali, ma anche alla cartellonistica e alle nuove dotazioni del Museo Lamboglia, ha fornito un piacevole restyling portando al ritorno alla visita anche di chi, in passato, aveva già effettuato la visita.

Il sindaco di Toirano, Giuseppe De Fezza ha dichiarato: “L’Amministrazione comunale è soddisfatta dei traguardi raggiunti dal Servizio Grotte; come Sindaco devo fare un doveroso ringraziamento al nostro funzionario Fulvio Panizza e a tutti i dipendenti che, con impegno, serietà e devozione, si stanno occupando di sviluppare attività e progetti nel nostro sito turistico, che ricordo essere uno dei fiori all’occhiello della nostra Regione, e non solo. Finalmente, dopo il periodo post-pandemico, iniziamo a vedere i primi segnali di ripresa da parte dei visitatori e questo ci sta incentivando a investire sempre di più in questo settore”. 

“Come Amministrazione comunale, grazie alla sinergia tra il Funzionario e il nostro Assessore Claudio Oddo, stiamo investendo molto, anche sulla ricerca scientifica. Nonostante siano passati oltre 70 anni dalla scoperta delle Grotte, la ricerca continua a stupirci con nuovi misteri, nuove scoperte e nuove interpretazioni, che invogliano i turisti a tornare e a scoprire questo mondo parallelo”, ha concluso.

Tra le novità di rilievo si segnalano: l’apertura del bar-ristorante a seguito di gara ad evidenza pubblica; il rinnovo dei bagni pubblici del piazzale; il rinnovo dei corrimani in legno del percorso esterno, l’installazione della rete paramassi, il posizionamento di nuove piante; l’installazione della segnaletica per la sicurezza, la predisposizione di quelle per le allerte meteo e per gli eventi artistici, il rinnovo della segnaletica esterna con l’aggiunta di pannelli informali e di messaggi curiosi; l’installazione di due defibrillatori; all’interno della grotta, il rinnovo del sistema idraulico, la rimozione degli apparati obsoleti e la creazione di nuovi gradini e ancoraggi per i soccorsi, l’installazione di nuovi pannelli informativi.

E ancora: il rinnovo della casetta delle guide che si trova vicino all’ingresso; l’installazione delle cassette Bat-box per la tutela dei pipistrelli, a seguito di studio specifico di una naturalista esperta in chirotteri; il rinnovo del Museo Nino Lamboglia (sala proiezione, arredi, strutture di sicurezza, opere, ecc.); l’acquisto di nuove divise e dotazioni per le guide speleologiche; la pubblicazione della nuova guida delle Grotte di Toirano; la creazione progetti con le scuole del comprensorio per stage e PCTO; l’aggiornamento del sito e delle dotazioni dell’ufficio; l’inserimento nella biglietteria di quattro opere in legno di artisti locali; l’effettuazione di promozione con reti televisive, agenzie del territorio, quotidiani cartacei, on-line e social; l’organizzazione di giornate di formazione, di eventi teatrali e musicali, di presentazione di libri.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.