In piazza

“Lasciateci manifestare”: a Cairo corteo degli studenti valbormidesi solidali con i ragazzi pisani presi a manganellate

Presidio davanti agli istituti superiori per dire no alla violenza, alla guerra e sì al diritto di manifestare

Cairo Montenotte. Un’espressione di solidarietà pacifica e spontanea nei confronti dei giovani che, la scorsa settimana, durante una manifestazione per la pace a Pisa, sono stati presi a manganellate: questa mattina a Cairo, prima al Patetta, poi davanti alla sede dell’Itis, si sono radunate decine di studenti valbormidesi degli istituti superiori con la volontà di difendere il diritto di scendere in piazza e dire no alla guerra.

Presenti sia gli allievi delle scuole cairesi sia alcuni liceali del Calasanzio di Carcare, uniti nel rispondere all’invito dei vari rappresentanti di istituto che hanno organizzato l’iniziativa per far sentire la vicinanza della provincia di Savona agli studenti toscani.

“Lasciateci manifestare”. Questo il messaggio lanciato, come spiegano alcuni ragazzi, “per accendere le luci su un fatto gravissimo, che non può essere ignorato. Si sente sempre dire che i giovani di oggi non sanno più prendere posizione, che sono indifferenti e vivono in un mondo a parte. Però, quando manifestiamo per la pace, diritto sacrosanto, ecco che bisogna intervenire con la violenza. Allora eccoci qua, anche noi studenti valbormidesi, per dimostrare che si può scendere in piazza e meritiamo di essere ascoltati”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.