Dialogo

Italia Unita all’incontro tra Salvini e il Cra Agricoltura: “Aziende vessate da costi esorbitanti e imposizioni europee senza logica”

Francesco Nappi: "Chiedo ad agricoltori e in generale ai cittadini albenganesi di aprire gli occhi e capire veramente chi è al loro fianco"

Salvini Italia Unita Stop Euroa

Liguria. Si è tenuto questa mattina, a Bagnolo San Vito, in provincia di Mantova, un incontro tra una delegazione del Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura e il ministro Matteo Salvini, accompagnato dal governatore della Lombardia Attilio Fontana. Insieme agli agricoltori gli esponenti di Italia Unita Stop Europa-Coalizione Sovranisti per l’Italia, rappresentati dal coordinatore nazionale Mauro Marzola, che nell’occasione faceva le veci del presidente Francesco Nappi, candidato sindaco di Albenga.

“È stato un confronto pacato ma deciso – spiega Nappi – Italia Unita Stop Europa ha rivendicato le problematiche e le difficoltà delle aziende agricole vessate da costi di gestione esorbitanti e imposizioni europee fuori da ogni logica. Abbiamo dato la nostra disponibilità a partecipare, nei prossimi tre anni, ad un percorso che risollevi il comparto agricolo e il Paese Italia in generale”.

“Abbiamo sottolineato come il Governo sia stato assente e compiacente verso l’Europa e come Coldiretti sia più il sindacato del Governo che degli agricoltori visto le posizioni di Prandini e le vicende di Gesmund. Questo è il segnale di lotta che vogliamo lanciare ai cittadini e agli agricoltori, anche quelli liguri che potranno trovare in Italia Unita un valido alleato leale e sincero”.

“Riguardo la Coldiretti di Albenga, consiglio agli agricoltori di valutare se sia una cosa buona rimanere tesserati di un sindacato che, secondo noi, è pro Europa e strizza l’occhio a una politica lontana dal tutelarli. Dunque chiedo ad agricoltori e in generale ai cittadini albenganesi di aprire gli occhi e capire veramente chi è al loro fianco”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.