Replica

Il gruppo consiliare “Progetto comune” replica al comitato “Insieme per Quiliano: “Lavoriamo da cinque anni, non da pochi mesi”

Il gruppo consiliare: "I fatti lo dimostrano"

Comune Municipio Quiliano

Quiliano. “Abbiamo letto con sorpresa le dichiarazioni presenti nel comunicato emesso dal comitato ‘Insieme per Quiliano’  il 22 febbraio 2024 e vogliamo chiarire che le dichiarazioni contenute nella nota firmata dalla Sig.ra Donatella Barbano, in cui si critica l’operato di questa amministrazione comunale guidata dal Sindaco Nicola Isetta, non corrispondono alla verità. Infatti, dall’elezione di Nicola Isetta a Sindaco e dall’insediamento del gruppo consiliare ‘Progetto Comune’ al governo locale del Comune di Quiliano dopo la vittoria nelle elezioni amministrative del 27 maggio 2019, ci siamo impegnati immediatamente per affrontare e risolvere le problematiche presenti nel territorio. In particolare, vogliamo sottolineare i circa 15 milioni di euro investiti per migliorare la sicurezza e la qualità del territorio e del patrimonio civico, finanziati da fondi statali, regionali, del PNRR, del GAL Valli Savonesi e del GSE, che hanno portato all’avvio di oltre 55 cantieri di opere pubbliche a Quiliano (molti dei quali sono ancora in corso)”. Così , in una nota, il gruppo consiliare “Progetto Comune” di Quiliano.

“Abbiamo anche affrontato l’emergenza della pandemia da Covid-19 – spiegano – assicurando la continuità dei servizi ai cittadini e accelerando il processo di digitalizzazione delle attività comunali a beneficio della nostra comunità. Pertanto, respingiamo fermamente le accuse di inattività e scarsa produttività mosse da “Insieme per Quiliano”, che dimostrano una mancanza di conoscenza dell’attività amministrativa e gestionale svolta durante questi cinque anni di mandato. Per quanto riguarda le questioni sollevate nel comunicato, precisiamo che gli interventi attualmente in corso all’aperto sono il risultato di diverse iniziative con cui l’Amministrazione ha collaborato nel corso del mandato. Dal 2019, abbiamo lavorato per integrare il Comune di Quiliano nella strategia di sviluppo locale (SSL) del GAL Valli Savonesi, contribuendo alla creazione della comunità locale “Outdoor Valbormida”, composta da dieci Comuni con a capo Cairo Montenotte. Le opere relative al PSR 2014/2020 – GAL Valli Savonesi sono state completate nel 2023″.

Aggiungono dal gruppo: “A luglio 2023, la Giunta Comunale ha approvato lo schema di Protocollo d’Intesa tra 24 Comuni del BIM Bormida, che comprende 17 Comuni nella Valle Bormida, 5 nella Valle Erro, 1 nella Valle Tanaro e 1 nella Valle Trexenda-Quiliano. Alla fine del 2023, è stato firmato l’accordo e l’approvazione degli elaborati di progetto da parte di tutti i Sindaci. È stato inoltre sviluppato un marchio territoriale per identificare i percorsi ciclopiedonali e promuovere lo sviluppo economico attraverso il turismo. Nonostante le sfide causate dalla pandemia, abbiamo mantenuto rapporti con il GAL Mongioie, collaborando con i Comuni limitrofi per sviluppare un importante percorso cicloturistico che connette Quiliano al più esteso percorso europeo per il cicloturismo per tutti. Le intese tra i GAL sono in corso. Durante il nostro mandato, abbiamo anche lavorato alla creazione di una cartografia digitale di tutti i sentieri outdoor tracciati sul territorio dal CAI e dalla FIE. Abbiamo facilitato l’iscrizione di due sentieri storici alla Rete Escursionistica della Liguria e lanciato il sito turistico di Quiliano, frequentato da migliaia di visitatori. Per quanto riguarda il PEBA, il progetto è stato finanziato dalla Regione Liguria con un contributo straordinario al nostro Comune, avviando la fase di consultazione pubblica per la formazione dei nuovi PEBA e PAU nel luglio 2023 e approvando il PEBA e il PAU nel dicembre 2023. La Variante al PUC è stata elaborata in collaborazione con la Regione Liguria e successivamente approvata dal Consiglio Comunale nel gennaio 2024, dopo un processo lungo e complesso di consultazione pubblica e approvazione”.

“Per quanto riguarda il Patto con la Prefettura di Savona per la sicurezza urbana con sistemi di videosorveglianza, desideriamo ricordare al comitato “Insieme per Quiliano” che la delibera relativa viene regolarmente approvata dalla Giunta ogni anno per garantire l’inclusione del Comune nelle graduatorie ministeriali per finanziamenti statali. Purtroppo, nonostante i nostri sforzi, il Ministero dell’Interno non ha assegnato fondi per le videocamere, costringendoci a investire fondi comunali. Infine, per quanto riguarda la manutenzione stradale, vogliamo chiarire che il Comune può intervenire solo sulle strade di sua competenza, mentre le strade di proprietà della Provincia di Savona o di privati sono di competenza di queste entità. Tutte le informazioni sulle nostre attività sono disponibili negli atti amministrativi del Comune, pubblicati sul sito ufficiale, e sono state discusse durante le sedute del Consiglio Comunale. Invitiamo il comitato “Insieme per Quiliano” a informarsi adeguatamente prima di fare dichiarazioni infondate”, concludono.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.