Palazzo tagliaferro

Dal successo delle poesie sui social alla pubblicazione di un libro: Manuel Gandossi presenta “Incastro” ad Andora

"Io, magazziniere nella vita di tutti i giorni, prendo ispirazione da tutto quello che mi circonda"

Manuel Gandossi

Andora. Dalle poesie sui social alla pubblicazione di un libro. Sabato 24 febbraio, alle ore 18.00, a Palazzo Tagliaferro, Manuel Gandossi presenterà “Incastro” la sua prima raccolta di poesie.

Di 44 anni, andorese, padre di due figli, Diego e Anita, magazziniere e, come si definisce sulla copertina del suo libro, “Incensurato, calciatore, ballerino, maratoneta. Umile”, Manuel ha prima conquistato il pubblico social con i suoi versi asciutti che facevano da didascalia alle foto di Luca Luzzara e, visto il consenso riscosso, ha deciso di trasformare l’esperienza in un libro. “Incastro” è uscito a metà gennaio e sta ottenendo molto interesse perché le poesie creano forte empatia con il lettore. I versi sono una finestra aperta sulla realtà quotidiana, una testimonianza delle gioie e delle difficoltà che caratterizzano la sua vita, dove trovano spazio il vissuto quotidiano, l’amore, momenti di riflessione e anche un pizzico di ironia. La scrittura è leggera, curata, mai banale.

“Mi piacciono i molteplici significati della parola “incastro” – spiega l’autore – E’ adatta a varie situazioni positive tra persone, eventi, colpi di fortuna, come l’incastrare i pezzi di un puzzle tra le mani. Considerando tutti questi elementi, ho deciso di chiamare il mio libro così. La foto della copertina ritrae me con in mano proprio un pezzo di puzzle. Da lì è nata la cosiddetta ‘posa del 2024’ e chi compra il mio libro si fotografa nella stessa posizione”.

Fra le varie esperienze vissute, Gandossi ha scoperto la passione per la pittura e la scrittura come hobby rilassanti. Con la poesia ha reagito al suo vissuto. “Ho iniziato a scrivere nel maggio 2022, quando ho terminato la relazione di nove anni con la mia compagna. In seguito a questa separazione, ho vissuto un periodo di solitudine che mi ha permesso di dedicarmi a ciò che desideravo, come fare il bagno a mezzanotte e ogni emozione o ispirazione si traduceva in scrittura”.

Inizialmente, nel 2022, le poesie venivano pubblicate su Instagram insieme alla fotografie di Luca Luzzara. L’esperimento ha riscosso un imprevedibile successo e apprezzamento da parte dei lettori digitali. Da qui l’idea di pubblicare un libro di 99 poesie, uscito a metà gennaio 2024, pubblicato con Amazon.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.