Lieto fine

Alassio, l’insolito recupero dell’Enpa di una gru cenerina in difficoltà

L'esemplare, visibilmente debole, camminava smarrita sulla spiaggia

gru cenerina enpa

Alassio. L’avevano fotografata in tanti la gru solitaria, che con aria smarrita stazionava in spiaggia ad Alassio e in tanti avevano postato lo scatto sui social. L’esemplare di gru cenerina era rimasta sola a vagare sulla sabbia fine e umida dopo lo spettacolare passaggio di centinaia di gru sui nostri cieli. Ora l’Enpa racconta in un post sui social il suo salvataggio.

“In questi giorni stanno passando nei cieli della nostra regione grandi stormi di gru con la classica forma a V che (nonostante siano in anticipo rispetto agli anni precedenti) stanno migrando per raggiungere la zona dei Balcani. Si stima che siano passati migliaia di esemplari” afferma l’associazione savonese.

“Ieri sera arriva una chiamata per una gru in difficoltà in centro a Savona. E’ stata prontamente recuperata, ma era talmente debole a causa di vecchie ferite che è deceduta poco dopo”.

“Stamattina un’altra gru in difficoltà. questo esemplare camminava sulla spiaggia di Alassio accasciandosi dopo pochi passi. Abbiamo faticato parecchio per recuperarla, si trovava infatti sugli scogli che a causa della mareggiata erano quasi completamente sommersi dall’acqua”.

“Appena recuperata siamo subito corsi al centro Cras per stabilizzare l’animale e iniziare le terapie del caso. L’animale è stremato, molto magro e debole. Cercheremo di rimetterlo in forma in modo che possa riprendere il percorso migratorio il prima possibile” conclude l’Enpa.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.