Appuntamenti

Onzo arricchisce il suo patrimonio con il fondo librario del poeta Mirko Servetti

La Fondazione Tribaleglobale organizza due eventi culturali in quella che è definita "la biblioteca delle biblioteche"

Tribaleglobale Onzo

Onzo. Sabato 3 febbraio, nella Casa degli Artisti Tribaleglobale (Via Capitolo 8), si terranno due eventi diversi, il cui tema principale sarà il libro e il suo luogo di conservazione per eccellenza, la biblioteca. Quella di Onzo, per esempio, secondo la felice definizione del conservatore, Giuliano Arnaldi, è una “biblioteca di biblioteche”: una biblioteca composta di tante biblioteche. Di ciò discuteranno lo stesso Arnaldi e Fabio Barricalla, poeta e filologo, dalle 15 alle 16, e il dialogo sarà trasmesso in diretta streaming sui profili ufficiali social della Fondazione Tribaleglobale.

Il secondo evento, a partire dalle ore 17, sarà la presentazione del Fondo “Mirko Servetti” che la famiglia del poeta alassino, scomparso l’anno scorso, ha affidato integralmente alla Biblioteca della Fondazione Tribaleglobale, affinché fosse conservato e aperto al pubblico.

Un fondo librario, infatti, contiene la parte fondamentale della vita del suo possessore, e quello di Mirko Servetti non fa eccezione: attraverso i libri accumulati, usati e, in certi casi, abusati, da un poeta, si legge di riflesso la sua vita. Al culmine di questa presentazione si procederà alla inaugurazione vera e propria del Fondo con una cerimonia tutta particolare, a cui parteciperanno il fratello del poeta, Giuliano Servetti, e una rappresentanza degli amici poeti che l’hanno conosciuto, tra i quali Fabio Barricalla, che leggeranno versi tratti dalle raccolte del poeta alassino. Momento culminante della cerimonia sarà l’apertura, simbolica, e pubblica, di un volume intonso della collezione libraria personale di Servetti. La serata proseguirà con una apericena alla Locanda Tribaleglobale (Via Capitolo 23).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.