Taglio del nastro

Noli, inaugurato il nuovo ambulatorio di prossimità: è il quinto nel distretto finalese

Funzionerà ad accesso diretto senza prescrizione ad esclusione della terapia iniettiva che avviene tramite la prescrizione del medico di medicina generale o dei medici specialisti

Noli. Prosegue l’attività ampliamento dei servizi sanitari di ASL 2 sul territorio.

È stato inaugurato questa mattina a Noli l’ambulatorio infermieristico di prossimità, che si aggiunge agli altri 4 già operativi nel Distretto Finalese: Toirano/Balestrino, Calice Ligure, Tovo San Giacomo, Orco Feglino.

Grande soddisfazione espressa dal Dott. Amatore Morando, direttore del Distretto Finalese che dichiara: “ Ringraziamo innanzitutto il Comune di Noli per aver messo a disposizione i locali di Via Musso, in pieno centro storico, per questa importante attività. Come fatto in altre località del nostro e di altri distretti, l’obiettivo è offrire un servizio davvero “vicino” ai cittadini, capace di offrire prestazioni terapeutiche e diagnostiche semplici  e di gestire problematiche di salute a bassa complessità grazie alla presenza e all’intervento di personale infermieristico qualificato che opera in stretta sinergia con i medici di medicina generale e la rete dei servizi di tutta l’ASL”.

Generico gennaio 2024

La dottoressa Monica Cirone, direttore Sociosanitario di ASL 2 aggiunge: “Stiamo proseguendo a pieno ritmo con l’apertura dei servizi infermieristici di prossimità pianificati per il biennio 2023 e 2024. L’obiettivo è raggiungere una copertura più capillare possibile sul territorio per arrivare a raccogliere i bisogni di salute provenienti di quelle fasce di popolazione che, per vari motivi, hanno maggiore difficoltà a spostarsi e per tale ragione non possono raggiungere gli ospedali o gli altri presidi sanitari.”

Dalla direzione generale aggiungono: “Gli infermieri, dialogando con i pazienti e monitorando alcuni parametri, si rendono conto ad esempio se le terapie vengono assunte correttamente, se c’è un rischio di cadute o di sviluppare infezioni in caso di cateteri o se esitono potenziali problematiche di salute latenti. Il personale infermieristico ha anche il compito di offrire una corretta informazione ed educazione sanitaria e si opera per suggerire il corretto accesso ai servizi offerti, sulla base delle esigenze di assistenza e dei bisogni di cura di volta in volta rilevati. Gli ambulatori infermieristici di prossimità rappresentano dunque un nodo significativo del sistema delle cure, in alleanza con i medici di cure primarie.”

All’interno della struttura si potranno ricevere le seguenti prestazioni infermieristiche: terapia iniettiva intramuscolare, medicazioni semplici, rilevazione parametri: pressione arteriosa, emoglobina glicata, stick glicemico, frequenza cardiaca, saturazione ossigeno, gestione cateterismo vescicale, gestione stomie, educazione terapeutica.

L’Ambulatorio funzionerà ad accesso diretto senza prescrizione ad esclusione della terapia iniettiva che avviene tramite la prescrizione del medico di medicina generale o dei medici specialisti.

L’ambulatorio, con ingresso in Via Musso 9 a Noli, verrà gestito dal personale infermieristico del Distretto Finalese, e sarà inizialmente operativo tutti i giovedì dalle ore 9,00 alle 12,00.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.