Riconoscimento

Il miele di Rialto conquista il marchio Deco: “Valorizzare la filiera dei produttori locali”

Il sindaco Valentina Doglio: "Sistema virtuoso che coinvolge attività produttive e associazioni del territorio"

Il Comune di Rialto, a partire dal 2018, ha deciso di puntare sulla valorizzazione dei prodotti tipici locali con l’adozione del regolamento De.C.O. (DEnominazione Comunale di Origine): un’attestazione che lega in maniera anagrafica la derivazione di un prodotto al luogo storico d’origine e che ne vincola la coltivazione e/o produzione secondo un disciplinare.

“Non è stato solamente istituito un marchio, ma un sistema virtuoso che coinvolge attività produttive e associazioni locali allo scopo di valorizzare i prodotti, le tradizioni e l’identità storica facenti parte della cultura di ogni rialtese” afferma il sindaco Valentina Doglio.

“Inoltre, il marchio De.C.O. offre benefici tanto al produttore, che può accrescere il prestigio delle proprie lavorazioni, quanto al consumatore, che ha la garanzia della provenienza e della qualità dei prodotti che andrà a consumare”.

A seguito di istanza per il riconoscimento del miele come prodotto meritevole di tale marchio, mercoledì 10 gennaio si è riunita la commissione esaminatrice, composta da esperti nel settore agricolo ed in materie storiche, che ha espresso unanimemente parere favorevole in merito: dopo la cipolla, Rialto ha, quindi, una nuova peculiarità che si può fregiare dell’attestazione De.C.O.

“Si tratta di un prodotto di grande qualità grazie alle particolarità floristiche spontanee del luogo e valorizzato da numerosi produttori locali”.

“Nel nostro territorio si possono individuare varie produzioni di miele: ciliegio, tarassaco, acacia, castagno, melata, millefiori ed erica. La volontà di riconoscere l’importanza dell’attività apistica è nata nel 2022, quando Rialto è diventato il primo comune della Liguria ad aderire alla rete internazionale dei “Comuni Amici delle Api” conclude il primo cittadino.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.