25 febbraio

Ciclismo, la Granfondo Internazionale Laigueglia ricorderà Bruno Zanoni

L'omaggio del patron Vittorio Mevio al ciclista che indossò nel 1979 l'ultima maglia nera al Giro d'Italia

Granfondo Laigueglia
Foto d'archivio

Laigueglia. Terminate le festività è tempo di tornare al ciclismo e alla nuova stagione che si è aperta da nove giorni. Ma non c’è molto tempo, soprattutto per coloro che partecipano alle Granfondo. Domenica 25 febbraio, a Laigueglia, andrà in scena la regina d’apertura della stagione 2024, la Granfondo Internazionale Laigueglia.

Emozioni e passioni si intrecciano nel tipico borgo marinaro che è una meta ideale per le vacanze di tutti e in particolar modo dei ciclisti, che durante la stagione invernale possono usufruire del clima mite per pedalare.

Sono oltre 750 i ciclisti che hanno scelto, sino a questo momento, la Granfondo Internazionale Laigueglia per l’esordio stagionale. L’evento organizzato dal Gs Alpi di patron Vittorio Mevio sarà valido come prima prova del Prestigio della rivista Cicloturismo, circuito Gran Trofeo Gs Alpi e Zero Wind Show.

Granfondo Internazionale Laigueglia ricorda Bruno Zanoni. Lo scorso sette novembre è scomparso Bruno Zanoni ex professionista bergamasco, ma laiguegliese di adozione, nella città ligure gestiva l’hotel di famiglia. Il suo nome resterà nella storia del ciclismo per essere stato l’ultimo ciclista ad aver indossato la maglia nera assegnata al Giro d’Italia, era il 1979. Ma anche il primo organizzatore della Granfondo Internazionale Laigueglia. Per questo patron Vittorio Mevio ha deciso di ricordare Zanoni inserendo nel pacco gara uno splendido gilet di colore nero griffato con il logo dell’evento e la firma di Bruno Zanoni.

Una vacanza dedicata al ciclismo. Gli appassionati di ciclismo avranno inoltre l’opportunità di trascorrere in terra ligure una breve vacanza dedicata al ciclismo caratterizzata dalla partecipazione alla Granfondo Internazionale Laigueglia per poi attendere mercoledì 28 febbraio per assistere alla 61ª edizione del Trofeo Laigueglia, primo atteso appuntamento del calendario professionistico del ciclismo italiano.

Percorso unico. La Granfondo Internazionale Laigueglia si tiene su percorso unico di 112 chilometri e 1.701 metri di dislivello. Confermata Colla Micheri come sede di arrivo, il comitato organizzatore ha deciso inserire nuovamente nel finale, la salita del Colle di Paravenna dal versante di Garlenda, prima di affrontare il Testico e arrivare all’ascesa finale.

Le iscrizioni alla manifestazione si effettuano attraverso la pagina iscrizioni del sito della manifestazione. La quota di adesione è di 50 euro sino al 31 gennaio 2024.

leggi anche
Laigueglia, il Trofeo visto da Bruno Zanoni
Cordoglio
Lutto nel mondo del ciclismo: è scomparso Bruno Zanoni, l’ultima “Maglia nera” del Giro d’Italia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.