Risorse

Difesa del suolo, dalla Regione 900mila euro: a Pietra 100mila euro per la messa in sicurezza del rio Ranzi

Toti e Giampedrone: "Prosegue la capillare mappatura del territorio che tiene conto degli interventi più urgenti"

rio ranzi mareggiata

Pietra Ligure. Da Regione Liguria 900mila euro per interventi di difesa del suolo. La somma stanziata da Regione Liguria ha come obiettivi la prevenzione del danno e la resilienza infrastrutturale attraverso la progettazione di interventi di difesa del suolo nei Comuni di Pietra Ligure, Vernazza, Avegno, Davagna, Sestri Levante, Vallecrosia. È, questo, il contenuto della delibera approvata nel corso dell’ultima Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Difesa del suolo Giacomo Giampedrone.

Al comune savonese quasi 100mila euro (96mila e 600 euro) per la messa in sicurezza di un tratto del rio Ranzi e relativo adeguamento dei ponti che lo attraversano in prossimità dell’ospedale Santa Corona. La progettazione mira ad aumentare la resilienza dell’infrastruttura in caso di maltempo.

Tra gli interventi c’è anche la falesia di Corniglia, nel Comune di Vernazza, tra i siti interessati dal contributo regionale di 851mila e 350 euro a sostegno degli Enti locali.

L’individuazione degli interventi è stata fatta utilizzando i criteri di priorità dettati dalle condizioni di rischio e dalla possibilità di una loro sensibile riduzione. Nello specifico, tutte e quattro le Province liguri sono coinvolte così come indicato di seguito.

“Regione Liguria applica la sua strategia per la mitigazione del rischio investendo sulla prevenzione – commentano il presidente Giovanni Toti e l’assessore regionale Giacomo Giampedrone -. Prosegue quindi la capillare mappatura del territorio che tiene conto degli interventi più urgenti, come dimostra l’immediata attenzione verso il borgo di Corniglia. Andare incontro ai territori preservandone sicurezza, funzionalità e fruibilità è una priorità assoluta di questa Giunta, che si schiera in prima linea, come mai accaduto in precedenza, nel sostegno agli Enti locali. Questi fondi a valere sull’anno corrente si aggiungono ai circa 34 milioni stanziati da Regione Liguria nelle annualità 2021 e 2022″.

Provincia della Spezia
Comune di Vernazza: 262mila euro per realizzare un approfondito studio geologico della falesia di Corniglia interessata nell’estate 2023 da alcuni fenomeni di crollo. L’obiettivo dello studio è ottenere un report delle criticità, definire una rete di monitoraggio geotecnico e progettare interventi di consolidamento.

Provincia di Genova
Comune di Avegno: 143mila e 150 euro per la progettazione dell’intervento di adeguamento idraulico del torrente Recco nel tratto interessato da inondabilità tra località Molino Nuovo e località Corticella.
Comune di Davagna: 73mila e 200 euro per la messa in sicurezza del versante franoso in frazione Sella. Nello specifico, il contributo servirà alla realizzazione di monitoraggi geologici e successiva predisposizione degli interventi di tutela della viabilità provinciale e delle abitazioni.
Comune di Sestri Levante: 63mila e 400 euro per la progettazione di fattibilità tecnico-economica per la riduzione del rischio idrogeologico del rio Battana nei pressi dell’uscita autostradale di Sestri Levante.

Provincia di Imperia
Comune di Vallecrosia: 213mila euro per l’aggiornamento del progetto di fattibilità di sistemazione idraulica del tratto finale del torrente Verbone. Un intervento particolarmente delicato e oneroso necessario per mettere in sicurezza il centro abitato, densamente popolato, di Vallecrosia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.