Spostamenti

Autostrade, Ciangherotti (Fi): “Incubo cantieri, impasse per il turismo. Serve un patto tra Regioni”

“Assurdo che le Regioni non trovino un accordo per favorire il turismo in occasione delle festività. Così si penalizzano anche gli sforzi degli operatori turistici”

Coda Autostrada A10 Pasqua 2023

Savona. “È un impatto fortemente negativo quello che i diversi cantieri sparsi sulle autostrade liguri hanno sul turismo del territorio. Ogni giorno si registrano code e rallentamenti inaccettabili. Un accordo tra le Regioni coinvolte in questo grave problema dovrebbe essere la base minima da cui partire per cercare di non danneggiare chi viaggia e gli operatori turistici”. 

Lo dichiara il consigliere comunale e coordinatore albenganese di Forza Italia Eraldo Ciangherotti. 

Il capogruppo albenganese evidenzia il grave problema dei cantieri autostradali che stanno ostacolando quotidianamente il turismo in entrata e in uscita dalla Liguria: “Verso e dalla Lombardia e la Valle d’Aosta – spiega  – la presenza diffusa di cantieri, con riduzioni di corsie e addirittura cambi di carreggiata, lungo le principali arterie di comunicazione per il turismo, oltre ad essere causa di maggiori incidenti stradali, sta producendo danni e disagi significativi, in particolare in questi giorni, durante i quali molte persone vogliono approfittare delle festività per raggiungere le seconde case o le località sciistiche”.

“Regioni come la Liguria, la Lombardia e il Piemonte – aggiunge Ciangherotti – dovrebbero affrontare la questione in modo rapido e congiunto per agevolare, puntualmente, gli spostamenti sulle autostrade che portano nelle località turistiche”.

Conclude il capogruppo forzista: “È inutile riempiersi la bocca di slogan sul turismo quando non riusciamo a garantire nemmeno i servizi basilari, come quelli di una rete autostradale degna di questo nome. Trasformare un rilassante weekend in un incubo e una fonte di frustrazione, a volte persino per coprire distanze brevi è un’esperienza che danneggia non solo chi si sposta, ma anche gli imprenditori turistici che faticano a offrire proposte allettanti sul territorio. Le istituzioni, Regioni e Autostrade, non possono far finta di nulla, ma devono assumersi le loro responsabilità e intervenire”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.