Mai dimenticato

A Laigueglia la commemorazione dell’appuntato dei carabinieri Leandro Veri fotogallery

La cerimonia per celebrare il militare, insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare, si è svolta questa mattina

Laigueglia. Oggi 13 dicembre, alle 11, alla presenza delle locali autorità civili e militari, si è svolta la commemorazione dell’appuntato dei carabinieri, Medaglia d’Oro al Valor Militare, Leandro Veri.

La cerimonia si è svolta in Corso G.B. Libero Badarò, nei pressi della targa che l’amministrazione comunale ha inaugurato in sua memoria il 13 dicembre 2017. 

L’evento si è svolto alla presenza del sindaco di Laigueglia, Giorgio Manfredi, del vice Andrea Zancanaro, del consigliere Roberto Sasso Dal Verme, degli assessori Paola Delucchi e Giampaolo Giudice, del parroco Don Danilo Galliano, del comandate Provinciale dei carabinieri colonnello Vincenzo Barbanera, del comandante della Compagnia di Alassio Capitano Alberto Nardone, del comandante della locale stazione maresciallo capo Davide Antonio Speranza, del pronipote del medagliato Modesto Veri, e delle classi 3° e 4° della locale Scuola Primaria, accompagnate dall’insegnante e assessore Lucia Facchineri.

Nell’occasione sono state celebrate le gesta del militare mediante lettura della motivazione di conferimento dell’onorificenza: “Già effettivo alla locale Stazione Carabinieri, il 13 dicembre 1938 immolò la propria vita per fermare un soggetto che, armato di fucile automatico e baionetta, aveva minacciato di morte una guardia giurata. Raggiunto il ricercato gli intimava l’alt, ma veniva fatto oggetto di una raffica di mitraglia alla quale rispondeva con l’arma in dotazione. Nonostante le ferite riportate, non desisteva dall’inseguimento e riusciva a raggiungere il malvivente e a sottrargli il fucile”.

“Divincolatosi, il criminale riprendeva la fuga ma l’appuntato, nonostante le forze gli cominciassero e venir meno, continuava l’inseguimento sino a raggiungerlo, intraprendendo una colluttazione durante la quale lo sconosciuto tentava di colpirlo nuovamente con la baionetta in suo possesso. Il sopraggiungere del comandante di Stazione poneva fine alla colluttazione con l’uccisione del ribelle”.

Nonostante le immediate cure presso il locale ospedale, il militare è spirato dopo cinque giorni di agonia per le gravi ferite riportate. Gli onori all’appuntato Medaglia d’Oro al Valor Militare Leandro Veri sono stati resi da un picchetto armato ed un trombettiere che ha eseguito il “Silenzio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.