Parola all'assessore

Mezza Maratona e non solo, Francesco Rossello: “Successo straordinario per le nostre manifestazioni”

Uno sguardo alla riqualificazione dei vari impianti sportivi: "C'è tanto lavoro da fare, ma siamo già riusciti a percorrere tanta strada"

Savona. La nona edizione della Savona Half Marathon ha regalato alla città un fine settimana di emozioni sportive e valorizzazione del territorio, con un gran numero di presenze di atleti, famiglie ed accompagnatori che sono giunti anche da altre regioni per vivere l’evento podistico.

Francesco Rossello, assessore a sport e sviluppo economico del Comune di Savona, tirando le somme, può archiviare la manifestazione con un bilancio decisamente positivo. “Quest’anno è stato un record, ci sono più di 1.200 iscritti – afferma -. Un dato superiore anche alle edizioni antecedenti lo stop per il Covid. Quindi è una giornata straordinaria, l’Half Marathon si conferma un appuntamento fisso”.

Competizioni podistiche e non solo, nel weekend di Savona. “Quest’anno si è arricchito di tante altre manifestazioni: ieri c’erano più di mille persone in piazza a vedere lo spettacolo delle fontane danzanti, che è stato molto affascinante e suggestivo – sottolinea Rossello -, voluto dalla Chicchi di Riso di Enzo Grenno e dal Comune, che ha supportato questa iniziativa anche come forma di ‘risarcimento’ nei confronti della città per il disagio causato dalle strade bloccate oggi. Però questo, da un certo punto di vista, è un blocco piacevole. Abbiamo cambiato il percorso, tocchiamo anche le due Albissole. Quindi un’Half Marathon che cresce, la risposta c’è, quindi ne siamo tutti molto felici”.

Quest’anno è stato proposto un nuovo percorso, toccando anche altri comuni. “In realtà l’ambizione era addirittura più grande, perché noi volevamo provare a fare la Maratona – ammette l’assessore -. Però queste corse sono attrattive per il clima e per la possibilità di fare i tempi, che si possono fare se il percorso è pianeggiante. Riuscire a trovare lo spazio per fare una Maratona mantenendo un percorso che sia competitivo è difficile. Quindi abbiamo ripiegato su un obiettivo comunque importante, che è quello di fare un percorso originale senza dover ripetere la stessa volta un circuito, coinvolgendo altri comuni. Il Comune di Savona sta collaborando con gli altri comuni, sta assumendo il ruolo di capofila su varie questioni, tra le quali anche le manifestazioni. Questo ne è un importante esempio, che ci fa molto piacere”.

Tra manifestazioni di successo e riqualificazione degli impianti sportivi, il Comune di Savona sta lavorando su più fronti. “Il mio ruolo mi imporrebbe di soffermarmi a lungo su un bilancio ampiamente positivo, con manifestazioni che hanno avuto un successo straordinario, sono cresciute come partecipazione e come radicamento sulla città, e con interventi sugli impianti che sono stati importanti – sottolinea l’assessore -. Io però sono abituato a guardare sempre quello che si deve fare”.

Lo stadio è uno degli impianti sul quale si stanno concentrando gli sforzi: “Il Bacigalupo era una ‘selva oscura’, chiuso da tempo, adesso è aperto e funzionante; ovviamente però non è quello che noi vorremmo: il Città di Savona si allena ed ha la sede al Bacigalupo ma non ci gioca stabilmente, il terreno non è ancora perfetto, dobbiamo lavorare per garantire la piena agibilità dell’impianto, stiamo procedendo. Stiamo andando avanti, ogni anno facciamo un passetto in più. Ovviamente è difficile, nel momento in cui non abbiamo una società con grossissima disponibilità finanziaria disposta ad investire come avviene in ogni parte d’Italia. È difficile che solo il Comune si accolli queste spese”.

“Al di là del Bacigalupo – prosegue Rossello -, sono partiti i lavori alla Zanelli, a Trento e Trieste; nei prossimi giorni annunceremo l’avvio dei lavori per la copertura della bocciofila di via Famagosta. Stiamo cercando di recuperare il finanziamento per rifare il fondo del Ruffinengo; abbiamo ancora due o tre obiettivi per i quali non abbiamo i finanziamenti che dobbiamo garantirci: penso allo spogliatoio del Briano, il campo migliore come fondo che abbiamo a Savona. C’è tanto lavoro da fare. Dobbiamo guardare a quello che dobbiamo fare, senza però ignorare la tanta strada che siamo riusciti a percorrere”.

leggi anche
Enzo Grenno
Grandi numeri
Edizione da record per la Savona Half Marathon, Enzo Grenno: “Il percorso è stato molto gradito”
Generico novembre 2023
Risultato
Half Marathon, Balcha Aberash Girma vince la gara femminile
Generico novembre 2023
Traguardo indimenticabile
Savona Half Marathon: vince Jena, è record della corsa!
Pizzorno e Pastorelli
Evento riuscito
Savona Half Marathon, Pizzorno e Pastorelli: “Grande soddisfazione, una meravigliosa giornata di sport”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.