Corsa a due

Fratelli d’Italia, corsa a due per la presidenza provinciale: De Vecchi sfida Cavallo. Il 2 dicembre il congresso

Savona unica provincia della Liguria che vedrà due sfidanti al congresso di FdI: candidatura unitaria a Imperia, Genova e La Spezia

Claudio Cavallo Christian De Vecchi

Provincia. Poteva avere la strada spianata come in tutte le altre province liguri e invece Claudio Cavallo, coordinatore provinciale reggente di Fratelli d’Italia, dovrà vedersela con Christian De Vecchi. L’ex sindaco di Carcare è sceso in campo in vista del congresso provinciale, in programma il 2 dicembre prossimo a Savona, lanciando ufficialmente la propria candidatura alla guida del partito nel savonese. 

Sulla carta, quella tra Cavallo e De Vecchi potrebbe sembrare la sfida tra Davide e Golia. Nei fatti, essendo il congresso un esercizio di democrazia, le sorprese potrebbero non mancare. La candidatura di De Vecchi, vero e proprio outsider di questo congresso, nasce con uno scopo preciso: “È un momento di dialogo, di dibattito e di informazione – spiega l’ex primo cittadino di Carcare ai microfoni di IVG -. Il congresso deve portare le voci del territorio e il nostro è un territorio che può sembrare uniforme, ma non lo è”.

Ma la candidatura di De Vecchi nasconde in realtà  anche un altro obiettivo: ovvero spostare il baricentro del partito di Giorgia Meloni verso il capoluogo di provincia. E l’ex sindaco non ne fa nemmeno tanto mistero e, mettendosi i guanti (siamo sempre nell’ambito di una sfida in famiglia), spiega: “Quando qualche voce del territorio ha dei difetti di rappresentatività, questi difetti vengono alla luce e allora la sede congressuale è quella che meglio aiuta a far crescere il partito. Quindi non è un confronto tra diverse visioni, ma è un modo di rappresentare dei metodi e il territorio”.

Secondo De Vecchi, che per la sua candidatura al congresso ha raccolto diverse firme e l’adesione di alcuni circoli sparsi sul territorio provinciale (tra Valbormida e riviera), Savona e l’entroterra valbormidese non possono non avere una forte rappresentanza nel partito di Giorgia Meloni: “L’entroterra savonese – sottolinea – fa da naturale cerniera insieme al capoluogo tra quella che è la realtà della riviera ligure con l’entroterra piemontese e lombardo. Questa direttrice verticale di collegamento storico, culturale, industriale è giusto che sia rappresentante e valorizzata nel partito”.

Il programma di De Vecchi si propone di dare al partito una struttura organizzativa per mandamenti territoriali (cinque in particolare): “Tutto deve essere visto anche nell’ottica dei prossimi appuntamenti elettorali – conclude -. Non solo le elezioni comunali, ma anche quelle regionali e europee, e chissà, magari un domani torneremo anche a parlare della Provincia”.

Come è stata accolta da Cavallo la candidatura di De Vecchi? Lo abbiamo chiesto al diretto interessato: “Un congresso è una fortissima espressione di democrazia all’interno del partito – spiega il coordinatore provinciale di FdI- e in questo caso serve per eleggere il nuovo presidente provinciale. Noi teniamo molto alla democrazia interna e questo esercizio di democrazia ne è una prova”.

E sulle voci che vogliono il partito più attento alle esigenze del ponente rispetto al centro-levante savonese, Cavallo spiega: “ Le bocche sono fatte per parlare e facendo regolarmente i coordinamenti provinciali, dove erano presenti tutte le realtà e tutti i livelli, se qualcuno aveva qualcosa da dire poteva farlo. Se c’è un malcontento, vedremo sabato sera quanto sarà evidente”.

Una frecciatina, nemmeno tanto velata, all’unico competitor in campo, che guarda caso rappresenta proprio i territori che, come ha lasciato intendere l’ex sindaco di Carcare, sarebbero più “orfani” del partito della premier. 

Il programma di Cavallo in vista del congresso si basa essenzialmente su due principi cardine: “Al primo posto – conclude – l’assoluta fedeltà alla linea politica alla leader Giorgia Meloni. Personalmente non ho mai detto una virgola diversa rispetto alla linea della politica nazionale, anche perché ci credo al 100%, mentre il 99% è dubbio. Inoltre puntiamo al coinvolgimento di tutte le forze. Abbiamo obiettivi molto ambiziosi in termini di rappresentatività anche negli enti provinciali e comunali, oltre che in regione. Quindi serve il coinvolgimento di tutti. Chi rema contro non fa il bene del partito”.

Per sapere chi la spunterà tra De Vecchi e Cavallo occorrerà attendere sabato sera (2 dicembre). Il congresso si terrà in via IV Novembre, nel palazzo della Provincia e presso il circolo di FdI di Albenga e le Valli Ingaune di Vico a Piazza San Francesco, ad Albenga.

leggi anche
Generico novembre 2023
Fase congressuale
Fratelli d’Italia verso la nomina del segretario provinciale: ad Alassio si chiede la conferma di Claudio Cavallo
Fratelli d'Italia
Nomina
Il sindaco De Vecchi entra nel direttivo provinciale di Fratelli d’Italia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.