Rinvio

Superbonus, slitta la proposta di legge in Regione. M5s: “Fare presto per aiutare le imprese”

Verrà ridiscussa in I Commissione il 6 novembre, il capogruppo Tosi: "La Liguria segua l'esempio di altre Regioni"

superbonus ponteggi impalcature cantiere

Liguria. “La Regione può intervenire mettendo in campo le Asl: gli emendamenti alla mia prima Pdl per agevolare la circolazione dei crediti fiscali vanno in questa direzione e superano quindi gli ostacoli normativi introdotti dal Governo. L’ultimo esempio virtuoso peraltro arriva dalla Regione Piemonte, dove governa la stessa coalizione che amministra la Liguria”.

Così, il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi intervenendo oggi in Aula in merito alla Pdl 148 “Misure di sostegno della Regione Liguria alla circolazione dei crediti fiscali Superbonus 110%”, che verrà ridiscussa in I Commissione il 6 novembre. Il Piemonte, infatti, metterà in campo le sue società partecipate inerenti l’acquisto di crediti edilizi ‘incagliati’ nei cassetti fiscali dei contribuenti (imprese e professionisti).

Presa da: https://www.ingenio-web.it/articoli/acquisto-di-crediti-fiscali-incagliati-superbonus-la-situazione-si-sblocca-anche-in-piemonte-e-calabria/

“Sono ormai 6 mesi che combattiamo per trovare una soluzione che aiuti le imprese liguri danneggiate dal blocco dei crediti fiscali, e francamente non potevamo accettare un ulteriore rinvio della nostra Proposta di legge. I tecnicismi non reggono più. In questi 8 anni, la Giunta e la maggioranza hanno più volte dimostrato che quando c’è la volontà politica, un’iniziativa può procedere speditamente. A maggior ragione, aggiungo io, se fa gli interessi della collettività”.

“La Regione Liguria segua dunque l’esempio del Piemonte. Superiamo al più presto l’impasse e facilitiamo lo sblocco dei crediti legati alle ristrutturazioni: l’Ente non può restare con le mani in mano e deve anzi dare risposte a un comparto vitale per l’economia e per la tenuta occupazionale”.

“Con gli emendamenti proposti, riportiamo convintamente il tema sul tavolo e continuiamo così la nostra battaglia per difendere le imprese da una politica che allo stato attuale nuoce al tessuto imprenditoriale del nostro Paese”, conclude Tosi.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.