L'annuncio

Regione, l’assessore Benveduti si dimette e torna a fare il manager: andrà in Ansaldo Energia

Confermati i rumors sul leghista, ex Ad di Axpo Italia. Si apre la partita sul possibile sostituto

Andrea Benveduti

Liguria. Alla fine è arrivata la conferma dopo i primi rumors circolati in questi giorni: Andrea Benveduti, da cinque anni assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria, dà le dimissioni per tornare a fare il manager.

La notizia è stata confermata dallo stesso Benveduti nel pomeriggio di martedì, con l’annuncio che il suo futuro sarà in Ansaldo Energia: “Sono onorato e orgoglioso che Ansaldo Energia mi abbia offerto la possibilità di mettere le mie capacità manageriali al servizio di questa storica e importantissima azienda del nostro territorio, impegnata in una decisiva azione di rilancio e ristrutturazione – ha fatto sapere Benveduti – Accolgo, quindi, con entusiasmo l’opportunità di  poter dare il mio contributo a questa azienda strategica per il Paese e che riveste e rivestirà sempre più un ruolo di leader nella filiera industriale energetica nazionale. Prendendo atto dell’oggettiva impossibilità di ottemperare fattivamente alle responsabilità di entrambi gli incarichi, sarà mia cura restituire al presidente Toti le deleghe che a suo tempo ha voluto concedermi, cercando di minimizzare l’impatto che ciò possa avere sulla continuità ed efficacia della nostra amministrazione”.

“Ringrazio anticipatamente coloro che mi hanno offerto la possibilità di fare un’esperienza rara nella vita di un uomo – conclude il quasi ex assessore – così come i molti che hanno collaborato a costruire un positivo percorso di più di cinque anni, sempre nell’interesse della nostra terra, delle nostre comunità. A tutti, sinceramente, con gratitudine”.

Benveduti è entrato nella giunta regionale, scelto dal presidente Giovanni Toti, nel 2018 come espressione della Lega, al posto di Edoardo Rixi, eletto alla Camera dei deputati. Dalla sua parte, oltre alla “maglia del Carroccio” un curriculum non da poco, culminato con il ruolo di chief financial officer di Axpo Italia e membro del Cda delle società del gruppo Axpo in Italia (azienda che nel frattempo ha aperto la sua sede a Genova). Fino a qualche tempo fa ha mantenuto quegli incarichi ma in aspettativa non retribuita. Lui stesso non ha mai nascosto di apprezzare la carriera politica, ma di guardare con un po’ di nostalgia a quella manageriale: dopo giorni di indiscrezioni, la conferma. Si apre adesso il “totonomi” su chi lo sostituirà in Regione.

“Voglio ringraziare Andrea Benveduti per il grande lavoro svolto dal 2018 a oggi alla guida di un assessorato così importante per la Liguria come quello dello Sviluppo economico”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo le dimissioni dell’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti.

“In questi anni ha affrontato con impegno, capacità e concretezza i diversi tavoli che riguardano il futuro delle imprese del nostro territorio, a partire da quello relativo all’area di crisi complessa del savonese, e ha varato una serie di provvedimenti di grande efficacia per l’internazionalizzazione, la digitalizzazione, la valorizzazione dell’entroterra e gli investimenti in campo energetico, soprattutto sul fronte delle rinnovabili. Anche grazie a queste iniziative, la nostra regione è stata protagonista in questi anni di una crescita economica importante”.

“A lui vanno i migliori auguri per il prosieguo della sua carriera professionale. Un grande in bocca al lupo per la nuova esperienza professionale che siamo sicuri saprà declinare nell’interesse della nostra regione e del Paese” conclude Toti.

Più informazioni
leggi anche
Generico ottobre 2023
Speranza
Dimissioni Benveduti, Savona alza la voce: “Ora la Regione scelga un assessore savonese”
alessio piana Paolo Ripamonti
Cambio
Regione, savonese di nuovo a bocca asciutta: un genovese al posto dell’assessore Benveduti. Sfuma l’ipotesi Ripamonti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.