Spettacolo

Albenga, successo per l’evento conclusivo di Ottobre De André: teatro Ambra tutto esaurito come tradizione fotogallery

E tutto per beneficenza, a sostegno della Comunità di don Gallo. Fieui di Caruggi: “Si può fare del bene, stando bene. Bravi tutti”

Albenga. Ancora una volta i Fieui di Caruggi fanno centro, riuscendo a regalare emozioni forti al “loro” pubblico. In un teatro Ambra, completamente esaurito come sempre accade per i loro eventi, ieri è andato in scena l’appuntamento conclusivo di Ottobre De André.

E i Monelli Ingauni hanno saputo creare, ancora una volta, un’atmosfera magica tra gli ospiti sul palco, trasformato in “cantina”, e gli spettatori.

Un Antonio Ricci in grande spolvero e pungente più del solito ha ironizzato con particolari inediti sulle polemiche che lo vedono protagonista per alcuni recenti servizi di Striscia la Notizia (ieri anche un servizio sul rigassificatore), scatenando le risate del pubblico ed è stato un padrone di casa amabile, innamorato della sua città e legatissimo alla sua gente, spalleggiato da un Gino Rapa vero mattatore con il suo umorismo e le sue capacità dialettiche.

Ha colpito al cuore Erika Mineo, in arte Amara, per la voce e soprattutto per i testi di grande profondità. Per lei applausi prolungati e tanta palpabile emozione. Dori Ghezzi, la dolce madrina dell’evento, e Gigliola Cinquetti sono state due amiche ritrovatesi, grazie ai Fieui, dopo 40 anni con tanti ricordi da condividere e confidenze da scambiarsi, come se fossero in un salottino privato e non sul palco di un teatro gremitissimo. E anche questo fa parte della magia di Ottobre De André.

La cantante di “Non ho l’età” ha interpretato alcuni dei suoi grandi successi e ha regalato al pubblico una “Canzone di Marinella” da brividi. E ancora momenti di forte commozione per la presenza di Mattia Villardita, definito dai Fieui “un vero supereoe della nostra epoca”, che dedica il tempo libero dal lavoro a visitare i piccoli pazienti oncologici (e non solo) degli ospedali nelle vesti di Spiderman, l’uomo ragno, regalando sorrisi e attimi di spensieratezza a chi attraversa momenti davvero difficili. In sala, molti occhi lucidi per la commozione.

Non sono mancati anche allegria e divertimento grazie a Giorgio Vanni e Max Longhi, notissimi autori e interpreti di motivi, da Pokemon a Dragonball, che hanno caratterizzato l’infanzia e l’adolescenza di intere generazioni. Applauditissimi, così come Andrea Filippi interprete delle più belle canzoni di Faber con una impronta giovanile e coinvolgente. Ciliegina sulla torta, la coppia “bostoniana” Eileen Rose e The legendary Rich Gilbert. Irresistibili per capacità e simpatia hanno incantato il pubblico. Franco Fasano e Mauro Vero, ormai presenze fisse e colonne portanti dell’evento, hanno ancora una volta garantito momenti di grande musica.

“E tutto per beneficenza, a sostegno della Comunità di don Gallo. Si può fare del bene, stando bene. Bravi tutti”, il commento conclusivo dei Fieui di Caruggi.

leggi anche
Ottobre de André 2023
Aiuto concreto
Albenga, da Ottobre De André 16.000 euro in beneficenza alla Comunità di San Benedetto al Porto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.