Trasferta

Alassio, il ritratto di Italo Calvino della Pinacoteca “Carlo Levi” in mostra alle Scuderie del Quirinale a Roma

L'opera attualmente in prestito fa parte dei ventidue dipinti esposti all'interno del seicentesco Palazzo Morteo di Alassio

Ritratto Calvino Alassio

Alassio. La Pinacoteca “Carlo Levi” di Alassio partecipa con il prestito del “Ritratto di Italo Calvino”, realizzato da Carlo Levi, all’importante mostra “Favoloso Calvino”, che debutta il prossimo 13 ottobre e sarà visitabile fino al 4 febbraio 2024 a Roma, alle Scuderie del Quirinale. Questo importante prestito è stato possibile grazie alla collaborazione con l’Ufficio Mostre della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona.

Il “Ritratto di Italo Calvino”, restaurato lo scorso anno dal funzionario-conservatore della Soprintendenza di Imperia e Savona Martina Avogradro, fa parte dei ventidue dipinti concessi in comodato d’uso al Comune di Alassio dalla Fondazione Carlo Levi ed esposti all’interno del seicentesco Palazzo Morteo. Sono stati realizzati da Carlo Levi prevalentemente nella sua villa in collina, nella quale passò le estati tra il 1929 e il 1975 e dove trasse ispirazione per dipingere paesaggi, carrubi e il celebre ritratto di Italo Calvino, assiduo frequentatore della residenza alassina dell’amico.

Oltre ai dipinti, la Pinacoteca di Alassio custodisce una parte del Fondo storico di Carlo Levi, comprendente agende, lettere, appunti e bozzetti e il famoso manoscritto del Quaderno a cancelli, donato alla città da Antonio e Silvia Ricci.

Pensata come un viaggio attraverso la vita, le scelte, l’impegno politico e civile, i luoghi e, soprattutto, la produzione letteraria e il metodo di lavoro di Italo Calvino, la mostra “Favoloso Calvino” che ospiterà il “Ritratto di Italo Calvino” proveniente da Alassio presenterà oltre duecento opere tra dipinti, sculture, disegni e illustrazioni di decine di artisti dal Rinascimento a oggi, codici miniati medievali, arazzi, fotografie e ritratti d’autore e molte prime edizioni dei libri di Italo Calvino. Le sale delle Scuderie del Quirinale vivranno di tutti i temi calviniani: dall’impronta cosmopolita all’apertura internazionale delle ricerche scientifiche, dall’attrazione per la modernità urbana contemporanea alle proiezioni cosmogoniche suggerite dall’astronomia, senza mai dimenticare gli orizzonti dell’immaginazione fiabesca. Immagini, opere e oggetti di varia natura, dialogheranno costantemente in mostra con le parole dello scrittore.

Ritratto Calvino Alassio

“E’ un grande onore – dichiara il sindaco di Alassio Marco Melgrati – custodire nella nostra città, all’interno dello storico Palazzo Morteo, una collezione così straordinaria di dipinti e documenti di Carlo Levi, tra cui il celebre ‘Ritratto di Italo Calvino’ che sta per essere esposto in una mostra tanto importante in occasione del centenario della nascita dello scrittore, spesso ospite dell’amico Carlo Levi ad Alassio. Nel ringraziare le Scuderie del Quirinale per la splendida occasione di visibilità di questo celebre dipinto proveniente dalla Pinacoteca Carlo Levi, il mio augurio è che siano sempre più assidue le proficue collaborazioni che, come questa, ci permettono di valorizzare al meglio l’inestimabile patrimonio culturale della nostra città. A questo proposito mi piace ricordare che ad Alassio è tra l’altro conservata, presso la Richard West Memorial Gallery, anche la più ampia e significativa collezione di dipinti del grande pittore irlandese Richard West”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.