In manette

Savona, spacciava cocaina vicino casa: 25enne arrestato dai carabinieri

E' stato fermato mentre cedeva una dose ad un cliente, nella sua abitazione trovati altra droga e materiale per il confezionamento

carabinieri savona

Savona. Un 25enne albanese è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Savona con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Mentre il suo “complice”, un connazionale, è stato denunciato in stato di libertà.

Da alcuni giorni, i militari tenevano sotto osservazione un’abitazione di Savona, nei pressi della quale erano stati notati “movimenti sospetti”. Nella giornata di ieri, durante uno specifico servizio di osservazione, i militari notavano un giovane che, dopo essere uscito di casa, si aggirava nella zona come se fosse in attesa di qualcuno e, poco dopo, incontrava una persona a cui consegnava un piccolo involucro.

Immediatamente scattava il controllo e i carabinieri che fermavano l’indagato e la persona a cui era stato ceduto l’involucro, all’interno del quale era presente una dose di cocaina.

I militari effettuavano anche una perquisizione all’interno dell’abitazione da cui avevano visto uscire il cittadino straniero e sequestravano altri due grammi di cocaina, più di 1.200 euro in contanti in banconote di vario taglio, bilancini e materiale vario per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Nell’abitazione era presente anche un altro giovane albanese che, al termine degli accertamenti, veniva denunciato per il concorso nel reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il 25enne, fermato poco dopo aver ceduto una “dose” di cocaina, veniva quindi arrestato dai carabinieri e nella tarda mattinata odierna è stato tradotto avanti la locale Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’atto, indagandolo per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività odierna conferma nuovamente l’attenzione dell’Arma locale per prevenire e reprimere i reati predatori e il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto fra i giovani e giovanissimi, anche al fine di prevenire forme di disagio e contribuire al mantenimento della sicurezza e del decoro urbano, anche nelle aree più sensibili della città e dei vari comuni della provincia, infatti, negli ultimi tempi sono state diverse le operazioni portate a termine dai carabinieri della Compagnia di Savona.

Nel mese di febbraio, a Savona è stato arrestato un cittadino straniero trovato in possesso di più di sette etti di cocaina purissima e oltre 22.000 euro in contanti.

Nel mese di marzo a Spotorno è stato arrestato un cittadino italiano che aveva trasformato la propria abitazione in una vera centrale di spaccio di varie tipologie di stupefacenti ed è stato trovato in possesso di due chilogrammi di hashish, 130 grammi di cocaina, 120 grammi di marijuana, 8.150 euro in contanti e materiale vario per il confezionamento delle dosi di stupefacente.

Ad aprile, a Savona sono stati fermati e denunciati due cittadini stranieri trovati in possesso di alcuni grammi di varie sostanze stupefacenti (amfetamina, cocaina ed hashish) e di 1.400 euro in contanti, presumibile provento dell’attività di spaccio, mentre ad Albissola Marina, sulla spiaggia, è stato rinvenuto un panetto di cocaina purissima del perso di circa un kilogrammo, contenuto in un involucro trasparente e perfettamente impermeabile, trascinato sul bagnasciuga dalle onde.

Nei mesi di maggio e di agosto, infine, a Savona, in due distinte operazioni, sono stati arrestati due cittadini stranieri, trovati in possesso complessivamente di circa 80 grammi di cocaina, 84 grammi di hashish e più di 12.000 euro in contanti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.