Invito

Migranti ad Albenga, appello del vescovo: “E’ un problema così enorme da dover mettere in piedi una situazione del genere?”

"Mettiamoci una mano sulla coscienza e facciamo appello al buon senso lasciando perdere gli schieramenti politici, non è il momento di fare una politica di parte"

Generico settembre 2023

Albenga. Il clima intorno alla vicenda della convocazione in piazza San Michele di un consiglio comunale straordinario, convocato dal presidente Diego Distilo, con all’ordine del giorno la vicenda migranti ospitati presso l’ex sede Anfi, si sta surriscaldando, sta provocando tensione e molti colpi di scena. Il consiglio sarà ospitato in piazza o nell’aula del consiglio comunale a Palazzo civico?

In questo clima di incertezza e confusione IVG.it ha sentito le opinioni in merito del vescovo Guglielmo Borghetti che commenta così: “Personalmente, e parlo da cittadino normale, al di là degli schieramenti politici, da uomo normale, mi sembra una situazione semplice da affrontare, non vedo la drammaticità, la loro presenza ha il carattere della transitorietà, sono 13 poveri disgraziati e questo fatto non produce nessun problema alla cittadinanza. Ho letto della convocazione in piazza , la trovo una cosa singolare, anche se non giudico”.

“Dov’è quel problema così enorme da dover mettere in piedi una situazione del genere? Secondo me non vedo il motivo di questa drammatizzazione: dove si vuole arrivare con questo, cosa c’ è di così terribile in arrivo. Non c’è un orda di barbari, sono dei disgraziati ospitati per un breve periodo qui, peraltro noi stiamo collaborando con la caritas per i loro pasti. Il problema di questi disgraziati non deve essere politicizzato, ma affrontato in modo umanitario. Faccio appello al buonsenso e a collocare le cose nella loro giusta dimensione, di un fatto normalissimo. È stato chiesto di ospitare per pochi giorni un periodo breve poche persone, cosa succederà: metteranno a ferro e fuoco Albenga? Dove sta il problema?”.

E poi l’appello del vescovo: “Mettiamoci una mano sulla coscienza e facciamo appello al buon senso lasciando perdere gli schieramenti politici, non è il momento di fare una politica di parte. Lavoriamo con buon senso e umanità anche perchè non succederà proprio niente, si tratta della presenza di 13 persone fino a ottobre , così leggo dai media, cosa facciamo la guerra civile? Mi sembra il teatro dell’assurdo”.

leggi anche
Consiglio migranti Albenga
Commento
Migranti ad Albenga, Pd: “Solidarietà al sindaco, comportamento della minoranza oltre la decenza politica”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.