Protesta

“No alla caccia con arco e frecce in Liguria”: 20mila firme in sole 24 ore per la petizione online

"E' aberrante nel 2023 sottoporre degli animali a delle atroci sofferenze e mettere in pericolo anche persone che passeggiano nei boschi"

cinghiale ferito dardo

Liguria. In poco più di 24 ore ha superato quota 20mila firme la petizione online lanciata su Change.org da Antonella Belgrano per dire no alla caccia con arco e frecce in Liguria.

“Tale petizione dovrebbe interessare tutte le persone, perché è aberrante nel 2023 sottoporre degli Animali a delle atroci sofferenze e mettere in pericolo anche persone che passeggiano nei boschi”, si legge nel testo dell’appello. “Il 27 luglio 2023 è stata approvata tale scellerata proposta. Intervenendo subito, forse si può fermare questa ‘gratuita mattanza’ “, conclude la sua promotrice.

Tra i commenti dei firmatari, le ragioni di chi ha sottoscritto la campagna: “Pratico il tiro con l’arco agonistico da più di 40 anni e posso dire che questa è una proposta barbara, oscena ed inaccettabile! E’ praticamente impossibile colpire un animale in movimento in un punto vitale, condannandolo così ad una lenta morte per dissanguamento! Chi ha avuto questa idea non capisce nulla di archi e frecce!”, scrive Roberto B.

“È veramente crudele. Se poi penso a quanti incidenti di caccia ci sono ogni anno anche verso persone che non vanno a caccia. Pensavo di andare in Liguria a settembre ma ci sto ripensando” (Elena M.);

“Trovo che questo tipo di caccia sia una barbarie, che incentivi comportamenti violenti e vada assolutamente vietata” (Barbara M.).

E in merito al dibattito e alle polemiche in corso a seguito dell’approvazione in consiglio regionale dell’emendamento sulla caccia con arco e frecce, la giunta regionale specifica che “il provvedimento sulla regolamentazione in Liguria della caccia con arco e frecce, già consentita da una legge nazionale del 1992, non è un’iniziativa della giunta regionale ma è stato approvato dal consiglio regionale in modo trasversale da maggioranza e opposizione con 23 voti favorevoli su 28 presenti”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.